Assegnazione temporanea triennale per i docenti con figli minori di 3 anni

Assegnazione temporanea triennale per i docenti con figli minori di 3 anni

1319
0
CONDIVIDI

assegnazione temporaneaUn docente di ruolo con un figlio minore di tre anni ha diritto ad ottenere l’assegnazione temporanea triennale presso la provincia di residenza.

Lo studio legale Leone-Fell & Associati ha già assistito docenti con figli che richiedevano la mobilità per il ricongiungimento familiare con il figlio minore, permettendo così ai genitori di continuare a lavorare, garantendo comunque la presenza nei primi anni di vita del bambino.

A regolamentare questa particolare forma di mobilità è la disposizione contenuta nell’art. 42 bis del Dlgs 151/2001, che prevede per i dipendenti pubblici una tutela dei valori costituzionalmente garantiti inerenti la famiglia e, in particolare, la cura dei figli minori fino a tre anni d’età con entrambi i genitori impegnati in attività lavorativa.

Assegnazione temporanea triennale, chi può fare ricorso

Possono proporre ricorso giurisdizionale presso il Tribunale del lavoro tutti quei docenti con figli minori di tre anni che non hanno ottenuto l’assegnazione temporanea presentando regolare domanda alle Amministrazioni di titolarità e di destinazione.

Per maggiori informazioni nonché per scaricare i moduli di adesione al ricorso clicca qui

Per maggiori informazioni e per una consulenza gratuita scrivi una mail a info@avvocatoleone.com o compila il form “Raccontaci il tuo caso”

CONDIVIDI
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO


3 + 7 =