Carabinieri, pubblicato il concorso per 2000 allievi in ferma quadriennale

Carabinieri, pubblicato il concorso per 2000 allievi in ferma quadriennale

2189
0
CONDIVIDI

2000 allieviE’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando del concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di 2000 allievi Carabinieri in ferma quadriennale (scarica il bando). Come viene specificato nel bando i posti a concorso sono così ripartiti:

  • 1.056 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) ovvero in rafferma annuale, in servizio;
  • 452 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in congedo ed ai volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio o collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma;
  • 460 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato ai giovani che non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età.
  • 32 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato ai concorrenti in possesso dell’attestato di bilinguismo.

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate esclusivamente on-line, tramite la procedura disponibile, nell’area concorsi del sito ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, entro e non oltre trenta giorni dalla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale, ovvero entro il 14 giugno 2018. 

Concorso carabinieri, come fare domanda

Nel bando viene specificato che  è possibile optare per una sola delle riserve di posti “essendo consentito concorrere per una sola di esse”.

Per presentare la domanda è necessario munirsi per tempo di credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), o di un “idoneo lettore di smart-card installato nel computer per l’utilizzo con carta nazionale dei servizi (CNS)”.

Lo Spid dovrà avere livello di sicurezza 2. Le informazioni per il rilascio sono disponibili sul sito ufficiale dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID).

La procedura chiederà al concorrente di:

a. indicare due indirizzi e-mail validi:

– posta elettronica standard, su cui ricevera’ una copia della domanda di presentazione;
– posta elettronica certificata (PEC) su cui inviare e ricevere le comunicazioni attinenti la procedura concorsuale;

b. caricare una fototessera in formato digitale.

Tra le altre cose, il concorrente dovrà dichiarare:

a. i propri dati anagrafici (cognome, nome, luogo e data di nascita) e il codice fiscale;

b. il possesso della cittadinanza italiana. In caso di doppia cittadinanza, il concorrente dovra’ indicare, in apposita dichiarazione da consegnare all’atto della presentazione alle prove di efficienza fisica di cui all’art. 9, la seconda cittadinanza e in quale Stato e’ soggetto o ha assolto agli obblighi militari;

c. il comune nelle cui liste elettorali e’ iscritto ovvero i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;

d. il proprio stato civile;

e. la residenza e il recapito al quale desidera ricevere le comunicazioni relative al concorso, completo di codice di avviamento postale e di numero telefonico (telefonia fissa e mobile).

I requisiti

Tra i requisiti richiesti per i civili c’è il diploma di maturità e un massimo di 25 anni di età alla scadenza dei termini di iscrizione al concorso, mentre per i militari è richiesto invece un massimo di 27 anni e il possesso della licenza media.

Concorso carabinieri, le prove d’esame

Il concorso prevede che il candidato superi più prove d’esame:

a. prova scritta;
b. prove di efficienza fisica;
c. accertamenti psico-fisici, per il riconoscimento
dell’idoneita’ psicofisica;
d. accertamenti attitudinali;
e. valutazione dei titoli.

Lo studio legale Leone – Fell & Associati monitorerà il corretto svolgimento delle varie fasi del concorso e assisterà tutti coloro che ritengono di aver subito un pregiudizio.

Per informazioni invia una mail a info@avvocatoleone.com o compila il form “Raccontaci il tuo caso“.

Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletterRiceverai, direttamente nella tua casella newsletterdi posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora.

 

 

CONDIVIDI
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO


3 + 7 =