Concorso per 253 funzionari amministrativi indetto dal Miur: domande entro il 27...

Concorso per 253 funzionari amministrativi indetto dal Miur: domande entro il 27 aprile

7491
0
CONDIVIDI

253 funzionari amministrativiPubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU n.25 del 27-3-2018) il concorso pubblico, per esami, indetto dal Miur, per 253 posti per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1.

La domanda di partecipazione va compilata direttamente online (clicca qui) entro il 27 aprile 2018.

Concorso per 253 funzionari amministrativi, i requisiti:

Per l’ammissione concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

a) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea;
b) godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza;
c) Diploma di laurea (DL), oppure laurea specialistica (LS), oppure laurea magistrale (LM) rilasciati da università statali e non statali accreditate dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca;
d) idoneità allo svolgimento delle mansioni relative al posto da ricoprire;
e) posizione regolare nei confronti del servizio di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo.

Concorso per 253 funzionari amministrativi, le prove:

Gli esami consistono in due prove scritte e un colloquio interdisciplinare e sono diretti ad accertare il possesso di una adeguata cultura amministrativa, giuridica e contabile, capacità di analisi e sintesi, conoscenze di base delle principali problematiche connesse all’organizzazione ed alle attività del Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca e delle Istituzioni scolastiche, unitamente alla conoscenza della lingua inglese e dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

La prima prova scritta consisterà nella somministrazione di una serie di quesiti a risposta sintetica. Tale prova avrà per oggetto le seguenti materie:

a) diritto costituzionale;
b) diritto dell’unione europea;
c) diritto amministrativo;
d) diritto civile, con particolare riferimento alle obbligazioni ed ai contratti;
e) contabilità pubblica;
f) diritto del lavoro, con particolare riferimento al pubblico impiego;
g) elementi di organizzazione del Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca e delle istituzioni scolastiche.

La seconda prova scritta consisterà nella redazione di un elaborato su uno o più argomenti interdisciplinari riguardanti le medesime materie della prima prova.

Il colloquio orale, in aggiunta alle materie delle precedenti prove scritte, verterà sui seguenti argomenti:

a) diritto penale, con particolare riguardo ai delitti contro la pubblica amministrazione;
b) elementi di diritto processuale civile e del lavoro;
c) elementi sullo stato giuridico del personale scolastico.

Lo studio legale Leone – Fell & Associati monitorerà il corretto svolgimento delle varie fasi del concorso e assisterà tutti coloro che ritengono di aver subito un pregiudizio.

Per informazioni invia una mail a info@avvocatoleone.com o compila il form “Raccontaci il tuo caso“.

Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletterRiceverai, direttamente nella tua casella newsletterdi posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora.

CONDIVIDI
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO


2 + 9 =