Concorso 1148 allievi agenti, prove attitudinali: illegittime le non idoneità 

Concorso 1148 allievi agenti, prove attitudinali: illegittime le non idoneità 

6000
0
CONDIVIDI

Molti candidati che hanno eseguito le prove attitudinali del Concorso per 1148 allievi agenti e non sono risultati idonei hanno segnalato al nostro studio alcune irregolarità. Ciascun candidato ha infatti la possibilità di controllare gli esiti delle prove e i relativi provvedimenti dalla propria pagina personale e le segnalazioni sino ad ora pervenute mostrano alcune incongruenze, tali da rendere illegittimo il provvedimento di non idoneità.
Come potete vedere nell’immagine a sinistra (clicca sulla foto per ingrandirla), la non idoneità è illegittima in quanto viola l’art. 15 del D.M. 129/2005 che prevede che “le prove attitudinali consistono in una serie di test, sia collettivi sia individuali e in un colloquio con un funzionario psicologo, il quale, tenuto conto dei risultati dei test e del colloquio, riporta sulla scheda di profilo individuale attitudinale gli esiti in base al menzionato D.M. art. 15 co. 5. Il funzionario psicologo può richiedere la ripetizione del colloquio in sede di commissione e, nel caso in cui siano risultati positivi i test ma sia risultato negativo il colloquio, viene ripetuto in sede collegiale”.
Dai provvedimenti che tantissimi candidati hanno ricevuto nella propria area personale si evince, invece, che:
        La commissione ha omesso di verbalizzare l’espletamento dei test di personalità e motivazionali;
        La commissione, nonostante il candidato abbia ottenuto dei voti almeno sufficienti in ogni test somministratogli, non ha disposto la ripetizione del colloquio con lo psicologo o quantomeno non ne ha fatto cenno nel verbale di esclusione.
Chiunque abbia ricevuto un provvedimento di inidoneità, che potete trovare nella vostra pagina personale, pur avendo ottenuto dei punteggi sufficienti ai vari test che gli sono stati somministrati durante la prova attitudinale, può, pertanto, aderire al ricorso.

Per maggiori informazioni e per aderire al ricorso clicca qui

Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai, direttamente nella tua casella newsletterdi posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali in corso, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora. 

CONDIVIDI
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO


5 + 2 =