Ricalcolo pensione, anche i Vigili del Fuoco possono agire

Ricalcolo pensione, anche i Vigili del Fuoco possono agire

30332
0
CONDIVIDI

Ricalcolo pensione per il Personale Militare: anche i Vigili del Fuoco possono agire e chiedere la rivalutazione

Negli scorsi giorni abbiamo presentato la campagna legale “Ricalcolo Pensione Polizia di Stato”, portata avanti dal nostro staff legale.

La campagna legale riguarda la possibilità per il personale che abbia preso servizio con profilo militare tra il 1981 e il 1983 di agire per ottenere il ricalcolo della propria pensione con l’applicazione dell’aliquota del 44% prevista dall’art. 54 del D.P.R. 1092 del 1973.

Ricalcolo pensione, il meccanismo di rivalutazione previsto dall’art. 54 del D.P.R. 1092 del 1973

il meccanismo di rivalutazione previsto dall’art. 54 del D.P.R. 1092 del 1973 prevede l’applicazione di un sistema di calcolo misto della pensione, che prevede – se si siano maturati tra i 15 e i 20 di anzianità contributiva alla data del 31 dicembre 1995 – l’applicazione di un’aliquota di calcolo specifica del 44%, a fronte dell’aliquota che viene erroneamente applicata dall’INPS, pari al 35,9%.

Ricalcolo pensione, anche i Vigili del Fuoco possono agire

ricalcolo_pensione_vigili_del_fuocoSarà possibile procedere con il ricalcolo anche per coloro che si siano arruolati nel Corpo dei Vigili del Fuoco tra il 1981 e il 1983.
Per questi ultimi, infatti, è previsto un sistema di calcolo pensionistico identico a quello previsto per i militari.

OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE

Ricalcolo della pensione mediante applicazione della corretta aliquota pensionistica.

In concreto il ricalcolo comporta un aumento della pensione variabile dalle 150,00€ alle 250,00€ mensili circa.

Il ricalcolo, oltre che per i ratei futuri, sarà operato anche per i ratei maturati nei 5 anni che hanno preceduto la presentazione della prima istanza.

Vuoi sapere a quanto ammonta il ricalcolo della tua pensione?

Scoprilo immediatamente rispondendo a poche semplici domande.
Compila questo form e otterrai la risposta!

Per qualsiasi informazione invia una mail all’indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Scopri l’avvocato a te più vicino visualizzando i legal point de “LA RETE DEI DIRITTI”.

CONDIVIDI
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO


3 + 7 =