venerdì, maggio 25, 2018

RICORSO

Recupero trattenute Irap Intramoenia – Medici

Ricorso avverso le illegittime trattenute operate dalle Aziende Sanitarie nei confronti dei medici che svolgono attività intramuraria. Le Aziende Sanitarie sono solite operare trattenuta stipendiale, a titolo di IRAP, per l’attività Intramuraria svolta dai propri dipendenti. Ed invero, soggetto passivo dell’IRAP è unicamente l’Azienda Sanitaria. Ne discende che l’ASL non potrà operare trattenute stipendiali a carico dei medici, e che la stessa sia tenuta a traslare il tributo a carico dei pazienti. A sostegno di tale assunto sono intervenute numerose sentenze giurisprudenziali, tra le quali spicca la sentenza della Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, n. 20917 del 12 settembre 2013, con la quale la Corte ha stabilito che la traslazione convenzionale dell’onere economico dell’Irap, il cui soggetto passivo resta pur sempre l’azienda ospedaliera e non i singoli medici, deve essere esplicitamente prevista in via contrattuale.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Può presentare questo ricorso il Medico che svolga attività intramuraria, presso le strutture dell’Azienda Sanitaria per la quale svolge attività di lavoro subordinato. Conditio sine qua non per la presentazione del ricorso è l’assenza di contrattualizzazione circa il versamento dell’Irap da parte del medico esercente.

Il ricorso può essere collettivo nel caso in cui più medici vogliano agire contro la stessa Azienda sanitaria.

NORMATIVA

  • 88, comma 2 TUIR;
  • Legge n.662/1996 (introduttiva dell’Irap);
  • 2, D.Lgs. n.446/1997, pone come presupposto dell’imposta “l’esercizio abituale di un’attività autonomamente organizzata diretta alla produzione o allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi”.

OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE

Il ricorso mira ad ottenere il rimborso delle somme illegittimamente trattenute dall’Azienda sanitaria a titolo di IRAP per l’attività intramuraria svolta di propri dipendenti

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

  • Buste paga relative all’ultimo quinquennio o altra documentazione utile al fine di quantificare analiticamente l’entità delle trattenute operate dall’ASL;
  • Regolamento Alpi dell’Azienda Sanitaria contro la quale si agisce.

AUTORITÀ ADITA

L’azione viene incardinata innanzi al Giudice del Lavoro. Con il ricorso si chiederà la declaratoria di illegittimità della trattenuta stipendiale operata dall’Azienda Sanitaria intimata, e il consequenziale rimborso delle somme illegittimamente trattenute.

TERMINE DI ADESIONE

Il credito nei confronti dell’Azienda Sanitaria si prescrive in 5 anni (trattasi di una fattispecie di illegittimo arricchimento) pertanto si potrà agire per il recupero delle trattenute operate nei 5 anni antecedenti la presentazione del ricorso.

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

  • Individuale: il singolo Medico agisce per il recupero delle somme illegittimamente trattenute dall’Azienda Sanitaria;
  • Collettivo: possibile unicamente per medici in servizio presso la stessa Azienda Sanitaria

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

tfr
Come abbiamo già scritto, il TFR, trattamento di fine rapporto, è a totale carico del datore di lavoro. Ma molti dipendenti della Pubblica Amministrazione continuano...

I giudici della Corte Costituzionale sono chiamati a decidere sulla incompatibilità della carica di deputato regionale di chi ha una condanna definitiva di danno erariale nei...

Viste le nostre recenti vittorie al Tar che hanno consentito ai docenti di accedere alla mobilità interprovinciale, il nostro studio legale ha deciso di...

fit 2018
A seguito delle numerose richieste e viste le recenti vittorie al Tar che hanno consentito a docenti ITP, dottori di ricerca e docenti con...

tfr
Come abbiamo già scritto, il TFR, trattamento di fine rapporto, è a totale carico del datore di lavoro. Ma molti dipendenti della Pubblica Amministrazione continuano...

inserimento i e ii fascia
Il DDG n.784/2018 disciplina l’integrazione delle graduatorie di istituto del personale docente, e in particolare, riguarda: l’inserimento negli elenchi aggiuntivi alla II fascia delle...

2000 allievi
E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando del concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di 2000 allievi Carabinieri in ferma...

Il personale precario e di ruolo del comparto Scuola, che dopo il 6 maggio del 2000 ha optato per il passaggio dal regime TFS a...

mobilità
Accolto il ricorso di una docente catanese, nostra ricorrente, a cui non era stata accettata la domanda di trasferimento. Assegnata a Varese, in Lombardia,...

tfr
Il TFR, trattamento di fine rapporto, è a totale carico del datore di lavoro. Ma molti dipendenti della Pubblica Amministrazione hanno notato che nella propria...