sabato, luglio 21, 2018

CONTESTO

Da Medicina a Odontoiatria senza test d’accesso e viceversa. A stabilirlo, questa volta, non è una sentenza, bensì il Decreto ministeriale n. 337 con il quale il Miur, qualche mese fa, ha definito “le Modalità e i contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato nazionale a.a. 2018/2019”. Il Miur, dopo anni di battaglie condotte proprio dal nostro studio, ha finalmente sancito che gli studenti iscritti a Medicina possono effettuare il passaggio a Odontoiatria, e viceversa, senza passare dai test d’accesso.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Tutti gli studenti che hanno concluso il primo anno di corso di laurea in Medicina o Odontoiatria che desiderano effettuare il passaggio.

NORMATIVA

Il punto 12 dell’allegato 2 del D.M. 337 precisa che “Le iscrizioni ad anni successivi al primo, a seguito delle procedure di riconoscimento crediti da parte dell’Ateneo di destinazione, possono avvenire esclusivamente nel limite dei posti resisi disponibili a seguito di rinunce, trasferimenti, abbandoni nell’anno di corso di riferimento, in relazione ai posti a suo tempo definiti nei decreti annuali di programmazione. Ai fini di cui ai punti 11 e 12 non è richiesto il superamento della prova di ammissione esclusivamente a coloro che sono già iscritti ai medesimi corsi di laurea magistrale a ciclo unico – o che sono già iscritti al Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia (classe LM/41) oppure al Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e protesi dentaria (LM/46), per i quali è previsto il superamento della stessa prova di ammissione- in altra sede universitaria italiana ovvero comunitaria ovvero extracomunitaria”.

Il decreto subordina il passaggio alla valutazione del curriculum e all’effettiva presenza di posti disponibili. Poiché è consuetudine per gli atenei rigettare le richieste adducendo mancanza di posti, contrariamente a quanto scoperto dal nostro studio legale, è possibile proporre ricorso per usufruire dei posti rimasti vacanti.

OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE

È possibile ottenere una immatricolazione ad anno successivo al primo senza previo superamento del test d’accesso.

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

Euro 2.000,00 per la presentazione di massimo tre istanze alle Università prescelte, oltre 650 euro da corrispondere in caso di ricorso individuale per impugnazione del rigetto dell’istanza.

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai, direttamente nella tua casella newsletterdi posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali in corso, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora. 

PER LAUREANDI O LAUREATI NON E’OBBLIGATORIO PARTECIPARE ALLE PROVE DI AMMISSIONE PER L’ACCESSO A MEDICINA/ODONTOIATRIA   Lo studio legale Leone – Fell & Associati è ormai da anni promotore di “campagne dei diritti” volte a...

medicina 2017 trasferimenti
Alla facoltà di Medicina dell’Università Magna Grecia di Catanzaro sono disponibili 76 posti liberi per l’iscrizione ad anni successivi al primo. A fare l’incredibile scoperta gli avvocati dello studio...

medicina 2017 trasferimenti
Corsi a numero programmato (Medicina/Fisioterapia/Biologia etc..): focus sulle richieste di immatricolazioni ad anni successivi al primo e sui trasferimenti Ogni anno in estate vedono puntualmente...