venerdì, maggio 25, 2018

RICORSO

Concorso per DIRIGENTI SCOLASTICI 2017 – Ricorso straordinario per ammissione dei docenti esclusi dal Bando di concorso per dirigenti scolastici

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha pubblicato nella Gazzetta ufficiale n.90 del 24-11-2017 il Bando relativo al Corso-concorso nazionale, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento di dirigenti scolastici presso le istituzioni scolastiche statali.

Il bando prevede, all’art. 6, comma 1, che “Al concorso per l’accesso al corso di formazione dirigenziale può partecipare il personale docente ed educativo delle istituzioni scolastiche ed educative statali assunto con contratto a tempo indeterminato, confermato in ruolo ai sensi della normativa vigente, purché in possesso di diploma di laurea magistrale, specialistica ovvero di laurea conseguita in base al previgente ordinamento di diploma accademico di secondo livello rilasciato dalle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica ovvero di diploma accademico di vecchio ordinamento congiunto con diploma di istituto secondario superiore, che abbia effettivamente reso, nelle istituzioni scolastiche ed educative del sistema nazionale di istruzione, un servizio di almeno cinque anni, ove il servizio di insegnamento, anche se maturato antecedentemente alla stipula del contratto a tempo indeterminato, si intende prestato per un anno intero se ha avuto la durata di almeno centottanta giorni o se sia stato prestato ininterrottamente dal primo febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale”.

Da ciò si evince che sono esclusi dalla partecipazione al Concorso per Dirigenti Scolastici, i docenti neoimmessi in ruolo, i docenti di ruolo che ancora non hanno superato l’anno di prova e i docenti precari abilitati purché in possesso di laurea (magistrale, specialistica o del vecchi ordinamento, oppure di diploma accademico di II livello o diploma accademico di vecchio ordinamento) che hanno prestato almeno 5 anni di servizio utile (ovvero 180 giorni di servizio per anno scolastico prestato anche in modo non continuativo, oppure servizio ininterrotto dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale) con contratti a tempo determinato in scuola statale o paritaria.

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

  • DOCENTI NEOIMMESSI IN RUOLO O DOCENTI DI RUOLO CHE ANCORA NON HANNO SUPERATO L’ANNO DI PROVA
  • DOCENTI PRECARI ABILITATI CHE HANNO PRESTATO 5 ANNI DI SERVIZIO NELLA SCUOLA STATALE O PARITARIA

NORMATIVA E GIURISPRUDENZA

La giurisprudenza si è già pronunciata in passato su casi analoghi e ha stabilito che l’assunzione a tempo indeterminato non è requisito fondamentale per essere ammessi. Il Tar Lazio, con diverse decisioni (Cfr. Sentt. 8086/2013 e 5011/2014) ha confermato l’ammissione di tali candidati al precedente concorso per dirigenti scolastici. In particolare, tali decisioni hanno confermato la validità della tesi dei ricorrenti, che al pari dei soggetti esclusi dal Bando di nuova emissione, avevano rappresentato la negazione da parte dell’Amministrazione di ogni validità ai fini della partecipazione al concorso per il reclutamento di dirigenti scolastici, al servizio d’insegnamento pre-ruolo nelle scuole statali, avrebbe determinato una insanabile antinomia con il principio di non discriminazione di cui alla clausola 4 dell’Accordo quadro sul lavoro a tempo determinato, allegato alla Direttiva del Consiglio dell’Unione Europea 28 giugno 1999/70/CEE.

Inoltre, proprio in riferimento a questo concorso, il nostro studio ha già conseguito diverse vittorie in sede cautelare permettendo ai propri ricorrenti di partecipare al concorso dal quale erano stati esclusi in maniera palesemente illegittima.

AUTORITÀ ADITA

Ricorso al Presidente della Repubblica

TERMINE DI ADESIONE

Il termine ultimo di adesione al ricorso 20/03/2018

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

  • COLLETTIVO: 200,00 €
  • INDIVIDUALE: 1.500,00 € (OLTRE CONTRIBUTO UNIFICATO)

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Viste le nostre recenti vittorie al Tar che hanno consentito ai docenti di accedere alla mobilità interprovinciale, il nostro studio legale ha deciso di...

fit 2018
A seguito delle numerose richieste e viste le recenti vittorie al Tar che hanno consentito a docenti ITP, dottori di ricerca e docenti con...

inserimento i e ii fascia
Il DDG n.784/2018 disciplina l’integrazione delle graduatorie di istituto del personale docente, e in particolare, riguarda: l’inserimento negli elenchi aggiuntivi alla II fascia delle...

Il personale precario e di ruolo del comparto Scuola, che dopo il 6 maggio del 2000 ha optato per il passaggio dal regime TFS a...

mobilità
Accolto il ricorso di una docente catanese, nostra ricorrente, a cui non era stata accettata la domanda di trasferimento. Assegnata a Varese, in Lombardia,...

servizio pre-ruolo
Molti docenti hanno segnalato al nostro studio legale che nella notifica di convalida della domanda per accedere alla Mobilità interprovinciale 2018/2019, il Miur avrebbe...

servizio pre-ruolo
Viste le nostre recenti vittorie al Tar che hanno consentito ai docenti di accedere alla mobilità interprovinciale, il nostro studio legale ha deciso di...

ricorso straordinario
A seguito delle numerose richieste e viste le recenti vittorie al Tar che hanno consentito a docenti ITP, dottori di ricerca e docenti con...

servizio pre-ruolo
L'Ordinanza n. 207 del 2018, con cui il MIUR ha disciplinato la mobilità del personale docente ed ATA per l’anno scolastico 2018/2019 (clicca qui per l’atto...

legge 104
Il docente referente unico del parente ed affine disabile sino al terzo grado (ex legge 104/1992 art 3 comma 3) ha diritto alla precedenza nella Mobilità...