Trasferimento – Scuole di specializzazioni, dal Miur arrivano le indicazioni

Trasferimento – Scuole di specializzazioni, dal Miur arrivano le indicazioni

636
0
CONDIVIDI

Il Miur, con una recentissima circolare indirizzata ai Rettori delle Università italiane sedi di Scuole di Specializzazioni mediche (vedi qua il file), ha precisato che tutti gli Atenei che non hanno ottenuto l’accreditamento hanno l’obbligo di concedere i nulla osta, nonostante siano scaduti i termini per presentare regolare istanza. 
 
trasferimentoConsiderando che la procedura di accreditamento delle Scuole di Specializzazione si è conclusa nelle ultime settimane, gli specializzandi interessati al trasferimento non avrebbero potuto attivarsi prima. Pertanto, il Miur invita gli atenei ad accettare le domande di trasferimento per mancato accreditamento della Scuola di provenienza, anche oltre il termine previsto.
 
IL Miur inoltre precisa che gli Atenei che non hanno ottenuto l’accreditamento non potranno opporsi alla richiesta. 

Trasferimento – Scuole di specializzazioni non accreditata, cosa fare

Fermo restando la dovresti del provvedimento dell’Ateneo c.d. “in uscita”, lo specializzando che vuole trasferirsi deve dotarsi di un nulla osta dell’Ateneo c.d. “in entrata”.
 
Per poter procedere ad un’eventuale azione legale, che va avviata entro 60 giorni dal rigetto del nulla osta, occorre inoltrare via mail sia la richiesta formulata all’Ateneo “in uscita” con relativo provvedimento di rigetto che il nulla osta ottenuto dall’Ateneo “in entrata”.
Per qualsiasi informazione e per una consulenza gratuita della vostra pratica, inviate una mail a info@avvocatoleone.com o compilate il form Raccontaci il tuo caso.
CONDIVIDI

L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”.
Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria.

Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti.

Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione.

Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO


8 + 5 =