Home Abilitazioni Abilitazione in Romania, l’appello contro le sentenze di rigetto del Tar Lazio

Abilitazione in Romania, l’appello contro le sentenze di rigetto del Tar Lazio

Con la Nota Miur n. 5636 del 2 aprile 2019, il Ministero ha deciso di rigettare collettivamente tutte le istanze di riconoscimento presentate dai docenti abilitati in Romania, senza procedere ad alcuna analisi individuale, né valutando autonomamente l’equivalenza dei percorsi di studio.

Nonostante le aperture sul punto dimostrate dal Tar del Lazio nello scorso inizio di agosto, tra settembre e ottobre la medesima autorità giudiziaria ha rispolverato il precedente orientamento, rigettando tutti i ricorsi proposti e disponendo la condanna alle spese. Queste sentenze si profilano come illegittime poiché intendono la professione docente in Romania come non regolamentata, applicando di conseguenza una disciplina erronea al caso di specie.
Pertanto, è opportuno procedere a proporre appello al Consiglio di Stato avverso le decisioni in questione entro e non oltre 6 mesi dalla loro data di pubblicazione.

L’Appello è necessario soprattutto a seguito di due recentissime pronunce positive del Consiglio di Stato che ha riconosciuto la fondatezza prima facie delle questioni giuridiche prospettate nei ricorsi dei docenti interessati, sospendendo l’efficacia della Sentenza di primo grado, anche con riferimento al capo relativo alla condanna alle spese.

L’appello, pertanto, mira ad ottenere un annullamento della Sentenza di rigetto, con conseguente annullamento della Sentenza di primo grado in ogni sua parte, incluso il capo relativo alla condanna alle spese, se disposte.

Potranno aderire all’appello tutti coloro che hanno conseguito il titolo di abilitazione in Romania, hanno presentato la relativa istanza di riconoscimento e avuto un esito negativo del giudizio al competente Tar del Lazio.

Per maggiori informazioni e per aderire all’appello invia una mail a info@leonefell.com

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


7 + 6 =