Home fisco e tributi Affitti brevi gestiti su Airbnb o altri portali on line

Affitti brevi gestiti su Airbnb o altri portali on line

 

Se possiedi un immobile e decidi di affittare le camere utilizzando un portale on line per raggiungere i tuoi potenziali clienti allora è il caso di approfondire l’argomento.

Lo svolgimento di queste attività, infatti, ha generato molti dubbi in merito al trattamento fiscale da riservare ai redditi derivanti dalle stesse.

Si tratta di attività professionali, da gestire con una partita IVA, o vanno in ogni caso qualificate come occasionali? Che regime fiscale adottare?

Per stabilire se l’affitto breve gestito tramite portali on line configuri o meno un’attività di impresa, occorre guardare al codice civile e al TUIR (Testo unico delle imposte sui redditi). Di certo, con specifico riferimento agli aspetti tributari, nessun rilievo è possibile attribuire alle diverse normative regionali o provinciali, spesso richiamate in modo improprio.

L’affitto breve, come chiarito dall’Agenzia delle Entrate, non configura mai un’attività professionale, trattandosi in ogni caso di semplice locazione che prevede l’obbligo di ritenuta da parte degli intermediari (per la verità mai effettuato) e la possibilità per il locatore di optare per la cedolare secca al 21%.

È importante precisare che sono qualificabili come locazioni brevi, quelli che presentano le seguenti caratteristiche:

1) abbiano ad oggetto stanze o abitazioni;
2) non durino più di 30 giorni;
3) siano stipulati direttamente o tramite soggetti che si occupano di intermediazione immobiliare o gestiscono portali on line;
4) includano, eventualmente, la prestazione di servizi come pulizia della camera e cambio biancheria;
5) siano stipulati da persone fisiche al di fuori dell’esercizio dell’attività di impresa.

Naturalmente, per qualificare correttamente l’attività esercitata sarà necessario guardare alle circostanze del caso concreto per individuare la normativa applicabile.

In ragione di ciò, se intendi mettere a frutto il tuo immobile, magari per arrotondare il tuo stipendio, contattaci e provvederemo a individuare la normativa applicabile al tuo caso.

Per comunicare direttamente con il nostro staff legale invia una mail info@leonefell.com

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


4 + 5 =