Home Agenzia delle Entrate Agenzia delle entrate, vinti tutti gli appelli!

Agenzia delle entrate, vinti tutti gli appelli!

Agenzia delle entrate, vinti tutti gli appelli!Agenzia delle entrate vinti tutti gli appelli!
Ancora una vittoria. Questa volta, forse, più sofferta ma ancora più gratificante. Lo studio legale Leone-Fell & associati vince TUTTI gli appelli relativi al ricorso AGENZIA DELLE ENTRATE. Il Consiglio di Stato ha confermato oggi l’ammissione al Tirocinio per 150 candidati, ammissione già disposta dal Tar Lazio.

Agenzia delle entrate, vinti tutti gli appelli: un iter travagliato

E’ stato un iter lungo e travagliato, con dapprima il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, quindi la trasposizione davanti al Tar a seguito della opposizione dell’Agenzia delle Entrate e dei controinteressati (i vincitori del concorso). L’agenzia delle Entrate, infatti, si era opposta alle nostre richieste, sostenendo che le nostre tesi fossero assolutamente infondate.

Le nostre ragioni, sin dall’inizio, puntavano il dito sulla mancata previsione di una graduatoria unica e sul mancato rispetto delle norme contenute nel testo unico dei concorsi pubblici. In particolare, ad essere contestato dai nostri ricorsi è stata la previsione di una soglia di idoneità troppo alta (i 24/30 previsti da bando per accedere alle prove successive in ragione del contingente degli ammessi si innalzavano illegittimamente determinando l’esclusione di coloro che avevano conseguito i 24/30) e la mancata costituzione di una graduatoria unica nazionale in luogo delle graduatorie regionali.

Agenzia delle entrate, vinti tutti gli appelli: l’accoglimento delle nostre tesi

Contro la nostra azione legale si è registrata la veemente presa di posizione dell’Agenzia delle Entrate che, dalle colonne del settimanale Panorama, è arrivata persino a minacciare querele per lesione della propria immagine. Oggi la IV sezione del Consiglio di Stato, accogliendo ancora una volta le nostre tesi,   ha probabilmente messo la parola “fine” ad una delle più agguerrite  dispute legali degli ultimi anni. 

Abbiamo fortemente creduto in questa battaglia, scendendo a fianco dei ricorrenti e garantendo un’assistenza totale e continua. Questa pronuncia positiva è, di certo, il giusto premio per il nostro lavoro ma soprattutto per i ricorrenti, che ingiustamente erano stati esclusi dal tirocinio. 
Confidiamo inoltre nel fatto che altre nostre azioni incentrate sul medesimo motivo di diritto, la illegittima previsione di una doppia soglia di sbarramento per superare le prove selettive, come quella recentemente proposta avverso il concorso per 559 Allievi Agenti di polizia di Stato, possano trovare identica conclusione, consentendo a centinaia di ricorrenti di essere ammessi alle prove fisiche successive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here