Home Diritto amministrativo Concorsi pubblici, quale diploma può considerarsi valido?

Concorsi pubblici, quale diploma può considerarsi valido?

Concorsi pubblici, quale diploma può considerarsi valido?

Sulla giusta interpretazione da dare alla norma di bando pubblico che preveda, ai fini della partecipazione ad un pubblico concorso, il possesso del diploma di scuola media superiore.

Concorsi pubblici, la pronuncia del Consiglio di Stato

Interessante pronuncia del Consiglio di Stato (Sentenza  18 ottobre 2016 , n. 4360), in materia di pubblico impiego, con generale riferimento ai concorsi pubblici e, in particolare, a quelli riservati al personale. I Giudici, in sostanza, spiegano quale tipologia di diploma di scuola secondaria deve considerarsi valido ai fini della partecipazione ad un concorso che lo richieda come requisito. A tal fine, con esaustiva motivazione nella quale si riportano i principali principi giurisprudenziali, il Collegio afferma che è legittima l’esclusione di candidati che, nell’ipotesi in cui quando il bando richieda, ai fini della partecipazione al concorso, il possesso di diploma di scuola secondaria superiore, siano invece in possesso di diploma di scuola secondaria superiore di durata biennale o triennale, in quanto per tale tipologia di diploma deve intendersi soltanto quello di durata quinquennale conseguito mediante esame di maturità e che dia accesso agli studi universitari. I Giudici supportano tale decisione ricordando che, ai sensi del combinato disposto degli artt. 191 e 195 D.Lgs. 16 aprile 1994, n. 297, ai fini dell’ammissione ai concorsi a posti di pubblico impiego il diploma rilasciato da un istituto professionale di durata triennale (o, nella specie, anche biennale) non può essere inteso quale diploma di istruzione secondaria superiore, in quanto esso ha valore legale nei limiti previsti, in particolare, dal citato art. 195, comma 2, tant’è che dà diritto a particolare valutazione nei concorsi, per soli titoli e per titoli ed esami, per l’assunzione nei ruoli di carattere tecnico ai quali si accede con il possesso di licenza di scuola secondaria di primo grado, ma non è assimilabile in alcun caso al diploma di maturità quale esame di Stato conclusivo del corso di studio d’istruzione secondaria superiore da sostenere al termine dei corsi integrativi previsti dall’art. 191, comma 6 D.Lgs. n. 297/1994.

Concorsi pubblici, i rilievi del Collegio

Ricorda, infine, il Collegio, che anche nel sistema normativo previgente qualora una norma prevedesse, per l’ammissione all’impiego o per il passaggio ad una qualifica superiore, che il candidato possedesse, quale titolo di studio, il diploma d’istruzione secondaria superiore, tale titolo non era quello rilasciato da qualunque scuola cui s’acceda dopo un corso di studi medi secondari, ma solo quello ottenibile in esito al corso di studi che si conclude con un esame di maturità e che apre l’accesso agli studi universitari o abilita all’esercizio di una professione.

Luca Di Carlo per Norma.dbi.it

25 COMMENTI

  1. Ho un diploma di maturità conseguito nel 1195 al quarto anno di liceo artistico,non ho frequentato il quinto integratibo per accedere all università.il mio diploma ha validità per I concorsi dove non si specifica vhe è richiesto diploma quinquennale?

  2. Salve a Lei.
    Ma il diploma di maturità artistica tradizionale di 4 anni come è considerato?
    Ho fatto la maturità e dava accesso alla facoltà di Architettura.
    Posso partecipare ad un bando pubblico per vigile urbano? (Nei criteri si parla di diploma – 5 anni)
    Il diploma artistico era di 4 anni….
    Grazie
    Valentino Celotto

  3. Salve vorrei sapere se il diploma magistrale di 4 anni con esame di stato fatto e superato e con conseguente iscrizione all università che però non ho completato mi può inibire la partecipazione a concorsi in cui richiedano il diploma quinquennale. Grazie

  4. Salve, ho conseguito il diploma di maturità nel 1980 all’Istituto Magistrale, allora strutturato in quattro anni. Ho inoltrato la domanda per il concorso ASL Roma per Assistente Amministrativo Ctg. C.
    Nel bando non si parla esplicitamente di diploma quinquennale, ma il mio diploma sarà valido? Grazie.

  5. Salve , per la partecipazione ad un concorso è chiaramente richiesto Diploma di Qualifica Professionale (tre anni). Io ho un Diploma di Maturità Magistrale (4 anni conseguito nel 1993) . Posso partecipare secondo lei? Io credo di no ma volevo anche un suo parere. grazie

  6. Buongiorno,
    in un bando base per polizia di stato é possibile accedervi con diploma di 3 o 4 anni con esame superato?

  7. Buongiorno,
    si può partecipare ad un concorso pubblico se si ha un diploma (5 anni) con un punteggio di 60/100?

  8. salve! io ho un diploma conseguito in un istituto paritario biennale e prima di questo ho fatto tre anni in una scuola professionale, la mia domanda è se posso partecipare ai concorsi pubblici se nel bando richiedono diploma quinquennale grazie

    • Per poterle rispondere è necessario visionare con esattezza il titolo di studi richiesto dal bando. Ci invii i bandi a cui intende partecipare e valuteremo l’equipollenza del suo titolo

  9. Salve avvocato avrei bisogno che Lei mi chiarisse il concetto tra diploma finito e non…LE spiego mia figlia deve scegliere l’indirizzo di acuola superiore e’indecisa e confisa inizialmwnrw parlava di scegliere un luceo scient.indiriZo sc.applicate o linguistico ,pero’tra ragazzi parlando le hanno detto che dopo I 5anni del liceo e’obbligatacall’universita’,,in effetti vorremmo sapere se con lo scient.o linguist.qualora non si vuole intraprendere l’universita’si puo’partecipare ai concorsi pubblici?(tipo comune,poste italiane,ferrovie dello stato,polizia ecc ecc)o non e’valido? Con il conseg.dello scient.potrebbw insegnare?x tutti questi motivi sta prendendo in considerazione di frequentae un istituto twcnico che le rilascia un diploma di perito chimico in quanto le piacciono le materie scient.x cortesia ci puo’chiarire il concetto tra questi diplomi?grazie

    • Quando in un concorso pubblico è richiesto il diploma di scuola secondaria di II grado sono accettati tutti i diplomi, compresi classico, scientifico e linguistico. Tali diplomi non danno titolo di accesso a una professione qualora non si voglia intraprendere un percorso universitario, come possono darlo gli istituti tecnici e professionali. Ma nell’ottica di un concorso, non si preoccupi, valgono sempre!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


2 + 5 =