Home #IOINSEGNO Concorso DS 2011, la Corte costituzionale rigetta: possibili nuove azioni a tutela

Concorso DS 2011, la Corte costituzionale rigetta: possibili nuove azioni a tutela

corsi tfaLa Corte Costituzionale dichiara in parte inammissibili e infondate le richieste dei docenti che, avendo partecipato al concorso per Dirigenti scolastici nel 2011 ed essendo stati inseriti con riserva nelle graduatorie, chiedevano la stabilizzazione delle loro posizioni. Il nostro Studio legale sta valutando ulteriori possibilità di tutela.

Facciamo un passo indietro. Negli ultimi anni, prima del concorso del 2011, vi erano state altre selezioni per Dirigenti scolastici, viziate anch’esse da diverse illegittimità. Molti dei docenti che avevano proposto ricorso erano stati inseriti in graduatoria con riserva e tanti persino assunti, ma sempre con riserva.

Con la legge 107 del 2015, cosiddetta legge provvedimento, la questione è stata affrontata in maniera definitiva, stabilizzando i docenti inseriti nelle graduatorie per Ds con riserva. Sulla base di tale legge, i docenti inseriti in graduatoria con riserva a seguito del concorso del 2011 hanno chiesto lo stesso trattamento e la stabilizzazione delle proprie posizioni. Poiché la legge non lo prevedeva espressamente, la questione è stata rimessa alla Corte costituzionale che però, pur non dichiarando l’illegittimità del provvedimento, ha sancito la non applicabilità per i docenti dei concorsi successivi, ovvero dal 2011 in poi.

La Corte costituzionale – pronunciandosi su quattro identiche ordinanze di rimessione della Sesta Sezione del Consiglio di Stato, relative alla speciale procedura selettiva per dirigenti scolastici riservata a coloro che abbiano conseguito esiti favorevoli nel prove del concorso del 2011, poi annullate, ovvero che abbiano impugnato in sede giurisdizionale gli esiti negativi dei concorsi per dirigenti scolastici del 2004 e del 2006 – dichiara le sollevate questioni di legittimità costituzionale in parte inammissibili e in parte infondate”.

Alla luce di tale decisione, il nostro Studio legale, da sempre al fianco dei docenti, sta valutando ulteriori ipotesi di tutela successivi alla Corte costituzionale e invita pertanto tutti i docenti inseriti con riserva nelle graduatorie del concorso per Ds del 2011 a inviare una mail a info@leonefell.com, spiegando nei dettagli la propria posizione, per valutare la possibilità di una successiva azione legale.

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


5 + 5 =