Home Concorsi Concorso Ripam Maeci, domanda errata: nostra vittoria al Tar!

Concorso Ripam Maeci, domanda errata: nostra vittoria al Tar!

Era stato escluso dalla prova scritta per non essere rientrato nei primi 300 classificati alla preselettiva del concorso per titoli ed esami, per la copertura di 44 posti di funzionario dell’area della promozione culturale, terza area F1, del ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale. Non credendo corretta l’attribuzione del punteggio, ha contattato il nostro studio per proporre ricorso. I Giudici del Tar hanno accolto le nostre tesi e riammesso il ricorrente alle successive prove del concorso.

In particolare, una domanda della preselettiva risultava fuorviante. Il quesito in questione era il seguente:

In che anno Gioacchino Toma realizza l’olio su tela Luisa Sanfelice in carcere?

  1. A) – 1879;
  2. B) – 1865;
  3. C) – 1877.

Per l’amministrazione, la risposta corretta è “1877”. In realtà, esistono due opere realizzate da Toma denominate entrambe “Luisa Sanfelice in carcere”. La prima opera è datata 1874, la seconda, invece, 1874 – 1875, ed entrambe sono state realizzate con la tecnica dell’olio su tela. Pertanto, nessuna risposta poteva essere considerata corretta.

Con l’annullamento della domanda e la conseguente modifica del punteggio, il nostro ricorrente è rientrato di diritto tra i primi 300 ammessi alle prove scritte del concorso!

Pertanto, chiunque abbia partecipato a una selezione pubblica e abbia individuato una o più domande errate o fuorvianti, può contattare il nostro studio per ottenere la dovuta tutela. Per comunicazioni con il nostro staff legale invia una mail a [email protected]

newsletterPer non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here