Le misure per lavoratori autonomi e professionisti

Autonomi e professionisti – Indennità’ una tantum

  • È riconosciuta un’indennità una tantum pari ad € 600,00 a:
    a) liberi professionisti titolari di partita iva attiva al 23 febbraio 2020 e lavoratori con contratti co.co.co attivi nel medesimo periodo, iscritti alla gestione separata e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie;
    b) lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali INPS (quali ad esempio commercianti, artigiani e coltivatori diretti) non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie;
    c) lavoratori subordinati stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato involontariamente il rapporto nel periodo 1° gennaio – 16 marzo 2020 e non abbiano in corso altro rapporto di lavoro;
    d) operai agricoli a tempo determinato che abbiano effettuato almeno 50 giornate lavorative nel 2019;
    e) lavoratori iscritti al Fondo Pensioni lavoratori dello spettacolo con almeno 30 contributi giornalieri versati nel 2019 ed un reddito non superiore a 50.000,00.

Autonomi e professionisti – Sospensioni

  • Per i lavoratori autonomi e liberi professionisti, sono sospesi gli adempimenti tributari diversi dai versamenti, dall’effettuazione delle ritenute alla fonte e dalle ritenute relative all’addizionale regionale e comunale, che scadono nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 31 maggio.
  • Per i lavoratori autonomi e i professionisti con compensi non superiori a 2 milioni di euro sono sospesi, nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 31 marzo, i versamenti relativi alle ritenute alla fonte, all’IVA, nonché quelli relativi ai versamenti di contributi previdenziali e assistenziali e quelli relativi ai premi per l’assicurazione obbligatoria. I versamenti sospesi sono effettuati in un’unica soluzione entro il 31 maggio o secondo un piano rateale costante a partire dal mese di maggio 2020.
  • Per i lavoratori autonomi e i professionisti sono sospesi dall’8 marzo fino al 30 aprile i termini relativi ai versamenti delle ritenute alla fonte, ai versamenti di contributi previdenziali e assistenziali e quelli relativi ai premi per l’assicurazione obbligatoria. I versamenti sospesi sono effettuati in un’unica soluzione entro il 31 maggio o secondo un piano rateale costante a partire dal mese di maggio 2020

Dubbi o perplessità? Raccontaci la tua esperienza, avrai un team di professionisti a tua disposizione per risolvere il tuo caso. Compila il form qui sotto

NEWS