Home Coronavirus Coronavirus, le novità del prossimo decreto economico

Coronavirus, le novità del prossimo decreto economico

In questo periodo particolarmente difficile, il nostro Studio legale ha deciso di fare la propria parte offrendo un servizio gratuito ai cittadini. Per tale ragione abbiamo deciso di aprire un gruppo facebook all’interno del quale daremo informazioni utili, link a notizie vere e comprovate, evitando così la diffusione di fake news, oltre a tutta una serie di consigli utili per tutelare i diritti e affrontare al meglio la crisi che il nostro Paese sta vivendo. Clicca qui per iscriverti al gruppo —> 🔴 Coronavirus 🦠 i diritti dei cittadini

decretoSecondo le ultime indiscrezioni dovrebbe essere pubblicato oggi il decreto fiscale contenente importanti aiuti fiscali per famiglie, professionisti e imprese. Tra le misure più attese ci sarebbe il blocco dei termini di pagamento legati a cartelle, al saldo e stralcio, alla rottamazione-ter e agli atti esecutivi del Fisco.

Non solo.

Tra le novità in arrivo sul piano fiscale, inoltre, anche la possibile riduzione delle sanzioni per eventuali errori di calcolo degli acconti d’imposta con il metodo previsionale per tenere già conto del calo del fatturato prodotto dall’emergenza sanitaria.

Previsti anche importanti interventi in tema di cassa integrazione, cassa integrazione in deroga, integrazione salariale e assegno ordinario per i datori di lavoro che dovessero avere la necessità di ridurre i livelli occupazionali.

Interventi mirati anche sulla disciplina delle società di comodo come chiesto da Confindustria e Consiglio nazionale dei commercialisti: la riduzione del 50% delle percentuali di determinazione dei ricavi minimi e del reddito minimo, ovvero dei due parametri che determinano le maggiorazioni Ires per queste società fittizie.

Bonus baby sitter per i lavoratori costretti ad assumerne una a causa della chiusura delle scuole e degli asili per l’infanzia.

Queste sono solo alcune delle novità che dovrebbero essere contenute nel decreto legge con cui il Governo Conte potrebbe stanziare fino a 12 miliardi di euro per fronteggiare l’emergenza sanitaria e contenere la ormai plausibile crisi economica che ormai coinvolge famiglie e imprese.

Naturalmente ancora non c’è nessuna certezza in merito al contenuto degli interventi, ma certamente si tratterà di misure di impatto.

Nel frattempo, proprio nella serata di ieri il direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini ha firmato una direttiva per disporre la sospensione di attività di liquidazione, controllo, accertamento, accessi, ispezioni e verifiche, riscossione e contenzioso tributario di propria competenza. Questo «a meno che non siano in imminente scadenza (o sospesi in base a espresse previsioni normative)».

Anche la Guardia di Finanza ha deciso di sospendere per un periodo ancora indefinito e vincolato all’evoluzione dell’epidemia da Coronavirus, l’esecuzione delle verifiche, dei controlli fiscali e in materia di lavoro, «d’intesa con i contribuenti interessati, fatti salvi i casi di indifferibilità e urgenza». Ovvero per tutte le situazioni connesse a violazioni per le quali potrebbero scadere i termini di contestazione.

Restiamo in attesa della pubblicazione del decreto per fornivi maggiori indicazioni sulle novità introdotte.

Per qualunque richiesta o informazione scrivici a info@leonefell.com o compila questo form

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


3 + 1 =