Home Concorsi Covid, prove suppletive per chi è in quarantena?

Covid, prove suppletive per chi è in quarantena?

La pandemia, tuttora in corso, ha travolto e stravolto anche il mondo dei concorsi. Le procedure si sono snellite e i tempi accorciati. Ma la riforma e la normativa vigente sono alquanto lacunose per quanto riguarda la possibilità, per chi è sottoposto a quarantena, anche cautelativa, durante le prove dei un concorso, di poter partecipare a una prova suppletiva.

Tanti i ricorsi che in questi mesi sono stati presentati e i giudici sono ormai concordi nell’affermare che i candidati in quarantena hanno il diritto di poter sostenere le prove di concorso e proseguire l’iter selettivo e che dunque le amministrazioni hanno l’obbligo di organizzare prove suppletive per i candidati assenti, per causa di forza maggiore, quale è la pandemia da Covid-19.

Sia la quarantena che l’isolamento fiduciario in seguito all’esito positivo del tampone, oppure per contatto con soggetti positivi al Covid, sono di fatto eventi non dipendenti dalla volontà del candidato e la conseguente assenza è motivata dalla priorità di salvaguardare la saluta pubblica.

Infatti, prima del covid, tantissimi candidati hanno scelto volontariamente di prendere parte a un concorso pubblico pure con la febbre, con la certezza che il proprio stato di salute non avrebbe arrecato danno a nessuno dei presenti.

Caso ben diverso è il Covid, i cui effetti sono di gran lunga peggiori di una sindrome da raffreddamento, e per cui tutto il mondo scientifico concorda nell’esigenza di isolamento anche in caso di assenza di sintomi.

Pertanto, chiunque si trovi sottoposto a un regime di quarantena, non può prendere parte a nessun evento, men che meno a un concorso pubblico, fermo restando il suo diritto a prendere parte alla selezione. Sia il Tar che il Consiglio di Stato hanno accolto i nostri ricorsi, predisponendo una sessione suppletiva in modo da permettere ai candidati esclusi di partecipare, in totale sicurezza sanitaria.

L’assenza causa quarantena Covid rientra di fatto tra le comprovate ragioni di forza maggiore e l’esclusione dal concorso può dunque essere contestata, presentando ricorso al Tar.

Se sei stato escluso dal concorso poiché sottoposto a quarantena covid, puoi chiedere la riammissione al concorso. Per maggiori informazioni e per contattare il nostro staff legale invia una mail a [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here