Home Ricorsi Medicina Dsa, test Medicina senza tutor: il Consiglio di Stato ordina la ripetizione...

Dsa, test Medicina senza tutor: il Consiglio di Stato ordina la ripetizione della prova

tutorAveva richiesto la presenza di un tutor e la disponibilità di tutti gli strumenti previsti dalla legge per coloro che soffrono di DSA, per affrontare al meglio il Test d’accesso per Medicina, ma l’ateneo di Messina, contravvenendo all’espressa richiesta del candidato, non ha provveduto a fornire la dovuta assistenza a un candidato. Lo scorso 3 settembre 2019, infatti, l’aspirante camice bianco ha svolto la sua prova senza l’ausilio del tutor e vedendosi compromessa ogni possibilità di ammissione.

Ritenendo non corretto il comportamento dell’Università, che arbitrariamente aveva deciso di non affiancare un tutor al candidato, il ragazzo ha proposto ricorso per richiedere la ripetizione della prova, questa volta, con un congruo sistema di tutoraggio. Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso disponendo la ripetizione del test di Medicina.

Pertanto, tutti coloro che sono affetti da DSA o da altre patologie per cui è prevista la presenza di un tutor durante lo svolgimento delle prove e, nonostante l’esplicita richiesta all’ateneo, non hanno ottenuto l’ausilio previsto dalle normative vigenti, possono proporre ricorso e ottenere la ripetizione della prova.

Per maggiori informazioni e aderire al ricorso invia una mail a info@leonefell.com, allegando la richiesta e la risposta ottenutta dall’ateneo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


6 + 9 =