Home diritto civile Fedeltà coniugale, non sarà più un obbligo

Fedeltà coniugale, non sarà più un obbligo

Verso l’eliminazione dell’obbligo di fedeltà coniugale, intesa come retaggio di una visione ormai superata e vetusta del matrimonio, della famiglia e dei doveri e diritti dei coniugi.

arton30524È quanto previsto nel disegno di legge presentato recentemente da un gruppo di Senatori del Partito Democratico, tra i quali Monica Cirinnà. Prima firmataria è la senatrice Laura Cantini. Il testo del ddl prevede esclusivamente l’abolizione dell’obbligo reciproco di fedeltà coniugale previsto dall’art. 143 del codice civile.

Obbligo di fedeltà coniugale: cos’è

L’obbligo di fedeltà coniugale è da intendere non soltanto come astensione da relazioni extraconiugali, ma anche come l’impegno di ciascun coniuge di non tradire la reciproca fiducia e il rapporto di dedizione fisica e spirituale tra i coniugi. Il concetto di “fedeltà” può essere inteso anche come “lealtà”, che impone di sacrificare gli interessi e le scelte individuali di ciascun coniuge che si rivelino in conflitto con gli impegni e le prospettive della vita comune (Cassazione n. 15557 del 2008).

L’articolo 143 del codice civile, come concepito in origine, richiama soprattutto alla fedeltà sessuale della donna, perché solo con l’obbligo alla fedeltà sessuale della donna i figli nati nel matrimonio erano considerati figli legittimi. Si trattava di una norma a tutela dei figli.

Obbligo di fedeltà coniugale: cosa è cambiato negli anni

Ad oggi, l’infedeltà coniugale non è, necessariamente, causa di addebito della separazione. Il giudice, infatti, deve verificare che l’infedeltà sia stata causa della separazione, tenendo conto del comportamento di entrambi i coniugi. Nel caso in cui il tradimento da parte di uno dei coniugi si sia verificato successivamente a una rottura dell’unità familiare già in atto, al traditore non potrà essere addebitata la separazione (Cassazione, prima sezione civile, n. 15557 del 2008).

Inoltre, la legge n. 219 del 2012, ha eliminato la distinzione tra figli legittimi e figli naturali. Di conseguenza viene meno quell’obbligo di fedeltà coniugale della donna a tutela dei figli.

Obbligo di fedeltà: già superato nelle unioni civili

L’originario ddl sulle unioni civili prevedeva l’obbligo di fedeltà. Successivamente è stato eliminato per differenziarlo dall’istituto del matrimonio. I firmatari del ddl ritengono che quello delle unioni civili sia un modello più avanzato e sperano verrà recepito anche nel matrimonio.

Livia Carnevale per MasterLex.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


5 + 3 =