Home Vittorie dello Studio L.F.&A. Inidoneità all’avanzamento: illegittima se i presupposti sono erronei, nostra vittoria!

Inidoneità all’avanzamento: illegittima se i presupposti sono erronei, nostra vittoria!

inidoneitàUn maresciallo ordinario dell’Arma dei Carabinieri aveva ottenuto un’inidoneità all’avanzamento sulla base di due provvedimenti sanzionatori già dichiarati inefficaci. Si è così rivolto al nostro Studio per ottenere la dovuta tutela e i giudici del Tar Lombardia hanno accolto le nostre tesi!

Il ricorrente era stato dichiarato «non idoneo all’avanzamento in quanto, nel periodo oggetto di scrutinio, ha assunto reiterate condotte censurate sotto il profilo disciplinare, che hanno rivelato gravi carenze nelle qualità di base indispensabili per chi è deputato ad assumere funzioni più elevate. Il militare, pertanto, non offre piene garanzie di poter ben disimpegnare i compiti connessi con il grado superiore».

In realtà, l’Amministrazione avrebbe illegittimamente fondato il proprio giudizio sulla base di due provvedimenti sanzionatori già dichiarati inefficaci e pertanto non avrebbe dovuto tenerne conto.

“Ritiene il Collegio che, una volta intervenuta la dichiarazione di inefficacia della sanzione, l’Amministrazione non possa più ricollegare ad essa alcuna conseguenza automatica negativa per il soggetto sanzionato. (…) Questo ragionamento – continuano i giudici – vale ovviamente anche per gli avanzamenti di carriera, con la conseguenza che l’Amministrazione non può esprimere giudizi di inidoneità basati sulla mera sussistenza di una precedente sanzione dichiarata inefficace”.

Il giudizio e l’inidoneità risultano dunque illegittimi anche in virtù del fatto che l’amministrazione non abbia fornito “ulteriori ragioni poste a sostegno della determinazione negativa”. Per tale ragione, con sentenza definitiva, il Tar Lombardia accoglie e annulla gli atti impugnati.

In generale, secondo il principio espresso dal Tar in caso di diniego all’avanzamento le procedenti commissioni sono tenute e rendere evidenti i presupposti che l’hanno indirizzata ad esprimersi negativamente e che allorquando questi ultimi si rivelino illogici o arbitrari è possibile contestarli. 

Pertanto, chiunque abbia ottenuto un giudizio negativo illegittimo e desidera contestarlo può contattare il nostro staff legale inviando una mail a info@leonefell.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


3 + 2 =