Home Coronavirus Coronavirus - Modulistica gratuita Sospensione del mutuo prima casa: ecco l’istanza per richiederla

Sospensione del mutuo prima casa: ecco l’istanza per richiederla

Caro Lettore, in questo periodo particolarmente difficile, il nostro Studio legale ha deciso di fare la propria parte offrendo un servizio gratuito ai cittadini: un gruppo facebook in cui raccontiamo a modo nostro tutte le news che ruotano intorno al coronavirus. Lo faremo con trasmissioni Live, approfondimenti, guide e altri contenuti gratuiti e fruibili da tutti. Se pensi che il nostro servizio ti sia utile, iscriviti al gruppo  🔴 Coronavirus 🦠 i diritti dei cittadini

Con il decreto Cura Italia il governo ha adottato importanti misure economiche volte a fronteggiare lo stato di crisi e la grave carenza di liquidità in cui potrebbero venirsi a trovare le famiglie italiane. Tra gli interventi realizzati il decreto ne conta uno particolarmente importante perché ha come oggetto i mutui contratti dai cittadini per l’acquisto della propria abitazione principale. Facciamo riferimento all’articolo con cui è stato implementato il Fondo di Solidarietà dei mutui prima casa, cosiddetto fondo Gasparrini.

Ma di cosa si tratta?
Il Fondo di Solidarietà consente ai titolari di un mutuo contratto per l’acquisto della prima casa di beneficiare della sospensione del pagamento delle rate, per un periodo massimo di 18 mesi. Quando è possibile ottenere la sospensione?

Per accedere al beneficio della sospensione è necessario che si verifichino specifiche situazioni di temporanea difficoltà, destinate ad incidere negativamente sul reddito complessivo del nucleo familiare, quali:
1) la cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
2) la cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato;
3) la cessazione dei rapporti di lavoro parasubordinato di rappresentanza commerciale di agenzia;
4) morte o riconoscimento di grave handicap ovvero di invalidità civile non inferiore al 80%;
5) sospensione o riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno trenta giorni.

Con il decreto è stata altresì prevista l‘estensione dell’ammissione al beneficio del Fondo anche per i lavoratori autonomi e per i liberi professionisti che autocertificano di aver registrato, in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020, un calo del proprio fatturato superiore al 33% rispetto al fatturato dell’ultimo trimestre del 2019, in conseguenza della chiusura della propria attività o delle restrizioni imposte a causa dell’ emergenza coronavirus.

Chi può presentare la domanda?
La domanda di accesso ai benefici del fondo può essere presentata dal proprietario di un immobile adibito ad abitazione principale, titolare di un mutuo contratto per l’acquisto dello stesso immobile di importo non superiore a €250000. Altra condizione necessaria ad ottenere la sospensione è che il mutuo deve essere in ammortamento da almeno un anno al momento della presentazione della domanda. È Importante sottolineare che la sospensione non può essere concessa a chi abbia accumulato ritardo nei pagamenti delle rate del mutuo superiore a 90 giorni.

Compila il form sotto e riceverai immediatamente l’istanza nella tua mail.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


9 + 5 =