Home Abilitazioni Riconoscimento titolo estero, ok del consiglio dei Ministri: vittoria!

Riconoscimento titolo estero, ok del consiglio dei Ministri: vittoria!

riconoscimento titolo esteroLa Presidenza del Consiglio dei Ministri ha accolto la nostra istanza chiarendo che i titoli conseguiti in un Paese membro dell’Unione europea vanno riconosciuti, secondo quanto stabilito dalla direttiva 2005/36.

La risposta è arrivata a seguito dell’istanza presentata per conto di una nostra ricorrente che, essendosi laureata in Odontoiatria, a Madrid, dove esercita regolarmente anche la professione di odontoiatra, dopo aver ottenuto il riconoscimento del percorso di studi conseguito in Russia, ha chiesto al Ministero della Salute il riconoscimento del titolo conseguito in Spagna.

Il Ministero ha rigettato l’istanza adducendo che “la formazione professionale in oggetto è stata conseguita prevalentemente in un Paese extra Ue”, essendosi laureata in Russia e avendo ottenuto dall’Università spagnola la convalida di parte del percorso universitario.

Visto il rigetto, il nostro Studio legale ha chiesto un parere alla Presidenza del Consiglio dei Ministri che ha confermato le nostre tesi. Come ha più volte affermato la Corte di giustizia – scrivono dalla Presidenza – “spetta allo Stato membro d’origine e non allo stato membro ospitante far sì che tutti i requisiti previsti dalla direttiva delle condizioni minime di formazione siano soddisfatti. La Corte ha quindi precisato che il sistema di riconoscimento automatico e incondizionati dei titoli di formazione, quale quello previsto dalla direttiva 2005/36, sarebbe infatti gravemente compromesso se gli Stati membri potessero mettere in discussione, a loro piacimento, la fondatezza della decisione dell’autorità competente di un altro Stato membro di rilasciare titoli”.

Una decisione, questa, che stabilisce un importante precedente e che consente il riconoscimento dei titoli conseguiti in un Paese membro dell’Unione europea, anche con convalida di percorsi universitari svolti in Paesi extra Ue. Pertanto, chiunque abbia conseguito un titolo all’estero, in uno dei Paesi Ue, anche a seguito di lauree conseguite in Stati extra Ue, ha diritto al riconoscimento anche in Italia. In caso di rigetto, contattate il nostro Studio legale inviando una  mail a info@leonefell.com

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


1 + 4 =