Home Approfondimenti Giuridici Riforma PA, ferie e malattia non più ad ore e possibilità di...

Riforma PA, ferie e malattia non più ad ore e possibilità di essere richiamati

Riforma PARiforma PA, ferie e malattia non più ad ore e possibilità di essere richiamati durante le ferie.

L’Aran, agenzia che rappresenta il governo per il pubblico impiego, fa finalmente il punto della questione riguardo ferie e malattie: adesso possono prendersi solamente per l’intera giornata e non più ad ore per gli statali.

Mesi fa era stata paventata l’ipotesi di poter ripartire la malattia in ore, in occasione di visite specialistiche. Non v’è dubbio che non sia così.

Riforma PA: i chiarimenti sulle ferie

Si chiarisce anche, a chiare lettere, la facoltà della pubblica amministrazione in caso di necessità di richiamare l’impiegato dalle ferie, e se quest’ultimo si trova fuori sarà risarcito delle spese documentate di viaggio. I lavoratori che non verranno rintracciati durante la visita fiscale per malattia perderanno i trattamenti economici e l’assenza verrà considerata come ingiustificata, con le conseguenze che ne deriveranno. Non ci saranno, invece, ostacoli a prendersi un periodo di ferie dopo l’assenza dovuta a malattia. Inoltre è prevista la possibilità di sospendere le ferie per malattia, questo solo previa documentazione.

Riforma Pa: le ulteriori disposizioni dell’Aran

Ulteriori disposizioni dell’Aran arrivano, infine, per quanto riguarda la possibilità di recupero di un giorno festivo che non ricada in un giorno lavorativo, come è accaduto quest’anno con la festa del Primo Maggio, in calendario di domenica.

Tutto questo nella speranza di combattere il sempre più dilagante fenomeno dell’assenteismo nel comparto statale.

Articolo a cura della Dott.ssa Raffaella Lauricella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here