Home medici specializzati Rimborso Medici Specializzati: 2017 ultimo anno per ottenere il risarcimento danni

Rimborso Medici Specializzati: 2017 ultimo anno per ottenere il risarcimento danni

Rimborso Medici Specializzati: 2017 ultimo anno per ottenere il risarcimento danni

RIMBORSO MEDICI SPECIALIZZATI: UN DIRITTO CERTO

Medicine doctor hand working with modern computer interface as medical concept

Abbiamo già trattato la vicenda dei medici ex specializzandi che non hanno mai ricevuto il trattamento economico per gli anni di lavoro compresi tra il 1978 e il 2006.

La giurisprudenza, infatti, è ormai univoca nel riconoscere il diritto al risarcimento.

Tuttavia, la problematica attuale risiede nel comprendere se la richiesta economica è ancora attivabile da parte di coloro che ancora non hanno ottenuto l’equo rimborso.

Per rispondere a questa domanda occorre porre l’attenzione sulla prescrizione del credito vantato.

RIMBORSO MEDICI SPECIALIZZATI: PRESCRIZIONE LUNGA?

La giurisprudenza maggioritaria afferma che il diritto all’indennizzo in favore dei medici ammessi ai corsi di specializzazione universitari maturati fino al 1999 è soggetto alla prescrizione decennale a decorrere dal 27.10.1999, data di entrata in vigore dell’art. 11 della L. n. 370 del 1999.

In verità, la L. n. 370 del 1999, ha disposto, all’art. 11, la corresponsione di una borsa di studio per gli anni 1983-1991 ai soli beneficiari di sentenze irrevocabili emesse dal giudice amministrativo.

Quale tutela, quindi, per gli esclusi dall’art. 11?

Orbene, la L. n. 370 del 1999 non può in alcun modo considerarsi una trasposizione completa, fedele ed esatta, prevedendo una limitazione soggettiva, lesiva dei principi europei di equivalenza ed effettività del diritto.

RIMBORSO MEDICI SPECIALIZZATI: LA GIURISPRUDENZA COMUNITARIA

ricorso-medicinaPer comprendere meglio cosa si intende per “completa trasposizione” delle norme comunitarie nel diritto interno, occorre analizzare la giurisprudenza comunitaria sul punto.

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea, nella sentenza Emmott C-208/90, ha affermato che: “Finché una direttiva non è stata correttamente trasposta nel diritto nazionale, i singoli non sono in grado di avere piena conoscenza dei loro diritti. […] Ne deriva che, fino al momento dell’esatta trasposizione della direttiva, lo Stato membro non può eccepire la tardività di un’azione giudiziaria avviata nei suoi confronti da un singolo al fine della tutela dei diritti, che ad esso riconoscono le disposizioni di tale direttiva, e che un termine di ricorso di diritto nazionale può cominciare a decorrere sola da tale momento” (così anche C-338/91).

Da ultimo, non di poco conto è il fatto che le direttive nn. 362-363/75 e 82/76 sono state abrogate dalla n. 16/93, la quale però ne ha confermato i contenuti, oltre a mantenerne i termini per il recepimento, e che la più recente direttiva n. 36/05, nel dettare una nuova disciplina per i medici specializzandi, all’art. 62 ha previsto l’abrogazione della direttiva n. 16/93 a far data dal 20.10.07.

LA PRESCRIZIONE LUNGA: I SOGGETTI COINVOLTI

Alla luce delle suesposte considerazioni, quindi, il diritto al risarcimento decorre a far data dal 2007.

Pertanto, trattandosi di diritto al risarcimento dei danni da ricondurre allo schema della responsabilità contrattuale per inadempimento dell’obbligazione ex lege dello Stato, lo stesso andrà in prescrizione nel 2017 sia per chi ha frequentato una scuola di specializzazione tra il 1978 e il 1993 (senza ricevere alcun compenso), sia per chi si è specializzato tra il 1994 e il 2006 (ricevendo una borsa di studio parziale).

Per i primi, la prescrizione inizierebbe il 20 ottobre 2007 (data in cui l’obbligo di attuare la direttiva europea è cessato).

Per quanto riguarda, invece, gli ex specializzandi ’94-2006, la prescrizione inizierebbe a decorrere a partire dalla data di emanazione dei tre Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 marzo, 6 luglio e 2 novembre 2007.

RIMBORSO MEDICI SPECIALIZZATI: IL PARERE DEGLI ESPERTI

Stethoscope with Text Books

Riguardo il superamento del termine prescrizionale, anche il Professor Alleva, Professore ordinario Diritto del Lavoro Università Politecnica delle Marche, in un’intervista rilasciata a “Sanità Informazione” afferma che: «Se la data in cui interverrà la prescrizione è effettivamente e definitivamente stabilizzata è un fatto di interpretazione. Non è scritta da nessuna parte in questi termini. Quindi esiste la possibilità di spostare questa data in avanti». Il professor Alleva spiega inoltre come i termini «scadrebbero nel 2017 perché dieci anni prima vi sarebbe stata, in sostanza, la definitiva sicurezza e certezza che avremmo avuto un perfetto adeguamento alla normativa europea in merito. Lo Stato italiano, in un primo momento, non si è adeguato alla normativa europea, poi lo ha fatto in parte, e da questo mancato adeguamento è nato il diritto dei medici al risarcimento. Diritto che, in questo caso, ha appunto un tipo di prescrizione decennale».

Insomma, accogliendo tale tesi, dal 2007 i medici che non hanno ricevuto il trattamento economico previsto dalle normative europee per gli anni di specializzazione hanno il diritto al risarcimento.

RIMBORSO MEDICI SPECIALIZZATI: IL DISEGNO DI LEGGE N. 2400

La vicenda dei medici specializzati ha una diretta conseguenza per le casse dello Stato.

E’ ormai noto, infatti, come il Disegno di Legge per la corresponsione di borse di studio ai medici specializzandi ammessi alle scuole di specializzazione negli anni dal 1983 al 1991 è al vaglio del Senato.

Tale proposta legislativa, infatti, tenderà a riconoscere il trattamento economico del periodo di formazione in modo retroattivo a tutti coloro che hanno instaurato un procedimento giurisdizionale.

Il diritto alla corresponsione della remunerazione, tuttavia, è subordinato all’accertamento, da parte del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, del possesso dei seguenti requisiti:

  1. a) aver frequentato un corso di specializzazione in base alla normativa prevista dal decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1982, n. 162, per l’intera durata legale del corso di formazione;
  2. b) avere conseguito il diploma di specializzazione.

COME OTTENERE IL RIMBORSO

L’azione legale tendente al riconoscimento del rimborso per gli anni di specializzazione verrà incardinata presso il Tribunale civile competente territorialmente (clicca qui per leggere l’approfondimento riguardo il foro competente ).

Per aderire all’azione legale occorre scaricare la modulistica cliccando qui.

2 COMMENTI

  1. buonasera, vorrei solo sapere quando scade il termine per la richiesta del risarcimento eventuale prima della prescrizione dei termini per una specializzazione in diabetologia conseguita il 23.7.1985.grazie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here