Home #IOMERITO Sanità Lazio: illegittimi i bandi di assunzione previsti per il Giubileo, pronti...

Sanità Lazio: illegittimi i bandi di assunzione previsti per il Giubileo, pronti i ricorsi

Nuovi-infermieri-765x510Nonostante l’esistenza di numerose graduatorie valide ed efficaci, diverse aziende ospedaliere della Regione Lazio hanno deciso di bandire nuovi concorsi per reperire alcune figure professionali operanti nel comparto sanitario.

Tutto ciò, in totale violazione del principio secondo cui lo scorrimento delle graduatorie ancora esistenti ed in vigore rappresenti, secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale fatto proprio dal legislatore che ne ha cristallizzato i principi nel famoso decreto legge D’Alia, la regola mentre l’indizione del nuovo concorso l’eccezione.

Lo studio legale sta mappando le graduatorie di operatori del settore sanitario ancora valide e presenti nella regione Lazio in modo da ottenere un quadro completo della portata della lesione subita dagli idonei o vincitori di pregressi concorsi.

Le future azioni legali volte alla tutela degli Idonei e dei Vincitori dei concorsi pubblici, rientreranno nella nuova campagna sociale #iomerito che lo Studio Legale ha deciso di portare avanti per tutto il 2016 (anno in cui verranno soppresse definitivamente le graduatorie prorogate).

Ecco i primi bandi esaminati:

Azienda Sanitaria Sant’Andrea

giubileo-concorsi-320x200L’amministrazione, con Decreto del Commissario ad acta per l’attuazione del piano di rientro dai disavanzi sanitari della Regione Lazio (n.U00402 d.l. 7 agosto 2015) ha – in spregio al Decreto D’Alia – previsto, per tutta la durata del Giubileo Straordinario, l’assunzione a tempo determinato di personale sanitario presso tutte le Aziende e gli enti del Servizio Sanitario Regionale.
Ed infatti, in ossequio a tale decreto, l’Azienda Sanitaria Sant’Andrea – con altre Aziende interessate – ha bandito l’Assunzione di 10 infermieri a tempo Determinato per la durata di 12 Mesi (Avviso Pubblico pubblicato nel Burl il 22/09/2015, n.76). Ciò nonostante esistano ad oggi ddiverse graduatorie concernenti la medesima figura professionale.
Il suddetto Avviso rappresenta un’ulteriore e ripetitiva selezione di professionalità già esistenti e prontamente utilizzabili, soprattutto in situazioni di urgenza quale è quella in oggetto (si ricorda, a tal fine, che il Giubileo Straordinario inizierà il prossimo 8 Dicembre 2015).
In ragione proprio dell’urgenza di reperire nel più breve tempo possibile il personale idoneo a svolgere la mansione richiesta, non si comprende il motivo secondo cui l’amministrazione abbia preferito bandire nuovi posti, piuttosto che attingere da quelle graduatorie – potendo in tal modo recuperare nell’immediato il personale che servirà da qui a pochi giorni – e, in caso di incapienza delle stesse, bandire un nuovo concorso.

Pertanto, considerato l’illecito comportamento da parte dell’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea, il nostro Staff Legale su vostra segnalazione, sta predisponendo un’azione volta ad impugnare l’avviso pubblico e ad obbligare l’amministrazione a far scorrere (per la posizione dei ricorrenti) la graduatoria già esistente. L’azione sarà gratuita, fatta eccezione del solo contributo unificato (pari ad € 650,00) da dividere tra tutti gli aderenti.

Istituto Lazzaro Spallanzani 

In esecuzione della delibera n. 577 del 26/10/2015 è stata indetta una pubblica selezione, per titoli e colloquio, per la formulazione di una graduatoria valevole per l’assunzione a tempo determinato di collaboratori professionali sanitari – infermieri (cat. D) in sostituzione di personale assente per maternità o per lunghe assenze.
La delibera prende in considerazione l’esigenza del legislatore del 2001 di risparmio e contenimento della spesa pubblica e, infatti, l’istituto Spallanzani formalmente ha deciso di avvalersi delle graduatorie esistenti per reperire le professionalità necessarie al proprio fabbisogno. Solo formalmente, però. Ed, infatti, nonostante l’amministrazione nella delibera affermi di aver inoltrato le richieste di disponibilità all’assunzione, rimaste – a detta dell’amministrazione- prive di riscontro, rIsotta, tuttavia, che a molti idonei tale telegramma non sia mai arrivato.

Chi non avesse ricevuto il telegramma potrà inoltrare in modo gratuito, tramite il nostro studio, un istanza di accesso con cui verificare le modalità di comunicazione e i soggetti effettivamente raggiunti. Per la presentazione dell’istanza di accesso scrivici su “Raccontaci il tuo caso”.

Azienda Policlinica Umberto I

In esecuzione della delibera n. 932 del 2 novembre 2015, il Policlinico Umberto ha approvato il concorso per titoli ed esami a n. 60 posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere per l’assunzione a tempo indeterminato.
I motivi delle nuove assunzione rispondono ad esigenze di risparmio de spesa pubblica (indire un nuovo concorso nei fatti risulta essere meno dispendioso rispetto all’affidamento esterno del servizio fino ad oggi utilizzato).
Tuttavia l’azienda Policlinica Umberto I, una volta stabilito di procedere alla bandizione dei posti,  dovrebbe, in primo luogo, verificare se esistono gradutorie di idonei ed utilizzarle per soddisfare le esigenze di personale ovvero, fornire adeguata motivazione circa la necessità di ricorrere all’istituto del concorso nonostante l’esistenza di lacune gradutorie di idonei ancora valide ed efficaci.

Il concorso non risulta ancora pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.

Chiunque desideri avere informazioni sulle possibilità di proporre un ricorso al Tar per obbligare l’amministrazione a fare scorrere la graduatoria già esistente può scriverci nella sezione Raccontaci il tuo caso”.

Articolo a cura dell’Avv. Simona Fell e del Dott. Ciro Catalano

 

1 COMMENTO

  1. Mio figlio contattato con telegramma per dare conferma di essere posto in servizio presso l’ H. S. Spirito di Roma, posto in graduatoria di concorso, veniva poi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


7 + 5 =