Scuola, malfunzionamento algoritmo per l’assegnazione degli incarichi

algoritmo banner

Per un malfunzionamento dell'algoritmo ed errori di assegnazione degli incarichi di supplenza. Dal 2 al 16 agosto 2022, i docenti, che aspiravano a ottenere incarichi di supplenze a tempo determinato, hanno dovuto compilare un’istanza, esprimendo le proprie preferenze. Ma qualcosa è andato storto...

Malfunzionamento dell’algoritmo, cosa è successo?

I docenti, che aspiravano a ottenere incarichi di supplenze a tempo determinato, sia per le Gps che per le Gae, hanno dovuto compilare, sul portale “Istanze Online”, l’istanza denominata “informatizzazione nomine supplenze”, esprimendo le proprie preferenze.

Queste, in particolare, si distinguono in due tipologie:

  • preferenza analitica, indicando dettagliatamente le istituzioni scolastiche, la classe di concorso e la tipologia di posto (supplenze annuali – al 30/06 – fino al termine delle attività didattiche – al 31/08 – spezzoni).
  • preferenza sintetica, limitandosi a indicare, genericamente, comuni e distretti di proprio interesse. In quest’ultimo caso, l’aspirante docente ha dovuto esprimere l’eventuale disponibilità per l’ottenimento d’incarichi in strutture carcerarie e ospedaliere. Chiaramente, anche in questo caso, il docente ha avuto la facoltà di indicare la classe di concorso e la tipologia di posto per il quale aveva interesse a concorrere.

L’attribuzione degli incarichi è rimessa a un algoritmo. Sistema che, in ragione del malfunzionamento della procedura automatizzata e della non conoscenza in origine della reale disponibilità dei posti, desta già da alcuni anni numerose perplessità. Tale procedura scandaglia le preferenze scelte dai docenti in base alle disponibilità presenti in un dato turno, tenendo conto anche delle precedenze attribuite ai riservisti e ai docenti che usufruiscono dei benefici connessi alla legge 104/92.

Il malfunzionamento di tale procedura automatizzata coinvolge numerosi aspetti, che intaccano in modo capillare diverse categorie di docenti. In particolare, il caso più eclatante, che inficia il sistema delle graduatorie e il principio meritocratico, riguarda l’attribuzione di incarichi annuali a docenti che risultano avere in graduatoria un punteggio inferiore rispetto a coloro i quali non vengono convocati nonostante un miglior posizionamento in graduatoria.

Ciò è dipeso:

  • dalle preferenze espresse da parte dei non convocati in sede di compilazione dell’istanza;
  • della disponibilità di cattedre presenti in quel dato turno di nomina.

In particolare, dunque, un errore dell’algoritmo è quello di considerare prioritariamente la scelta della sede o delle specifiche tipologie di incarico piuttosto che basarsi sul punteggio di ciascun docente. Pertanto, si incorre nel reale rischio che il docente che ha espresso una preferenza generica con maggior punteggio non venga convocato a beneficio, invece, del docente che, nonostante il punteggio inferiore in graduatoria, ha espresso una preferenza specifica. A titolo esemplificativo, numerosi docenti sono stati saltati dalle convocazioni per non aver espresso tra le preferenze “lo spezzone”. 

Il maggior elemento di criticità di suddetta procedura automatizzata sta nel fatto che l’algoritmo non torna indietro, impedendo concretamente l’attribuzione di un incarico a coloro che nei primi turni di nomina, in relazione alle cattedre rese disponibili, sono stati considerati rinunciatari in quanto non corrispondente alle preferenze da loro espresse.

Accesso agli atti necessario

Le azioni che è possibile intraprendere per tutelare i vostri diritti:

  • istanza di accesso agli atti (laddove abbiate concretamente dei dubbi rispetto all’assegnazione di specifiche convocazioni);
  • Ricorso avverso l’algoritmo.

Il nostro studio legale è da anni in prima linea per tutelare i docenti e tutto il comparto scuola. Come sempre, siamo pronti a difendere i vostri diritti. Clicca su INIZIA e compila il form per raccontarci il tuo caso o essere ricontattato dal nostro staff legale specializzato!



14/10/2022

Categorie

Hai bisogno di altre informazioni?

var _paq = window._paq = window._paq || []; /* tracker methods like "setCustomDimension" should be called before "trackPageView" */ _paq.push(['trackPageView']); _paq.push(['enableLinkTracking']); (function() { var u="https://avvocatoleone.matomo.cloud/"; _paq.push(['setTrackerUrl', u+'matomo.php']); _paq.push(['setSiteId', '1']); var d=document, g=d.createElement('script'), s=d.getElementsByTagName('script')[0]; g.async=true; g.src='//cdn.matomo.cloud/avvocatoleone.matomo.cloud/matomo.js'; s.parentNode.insertBefore(g,s); })();
small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Società

Inserisci I Dati E Ricevi La Diffida Pronta Con I Tuoi Dati!

small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Impresa individuale

Inserisci i dati e Ricevi la diffida pronta con i tuoi dati!