Home Specializzazioni Mediche SSM 2021: illegittima l’esclusione dei medici dell’emergenza territoriale dalla riserva dei posti...

SSM 2021: illegittima l’esclusione dei medici dell’emergenza territoriale dalla riserva dei posti SSN

Il bando di concorso per le Scuole di Specializzazione medica SSM 2021/2022 prevede, ancora una volta, l’esclusione di alcune categorie di soggetti dalla quota di riserva per il “personale medico di ruolo”, pari al dieci percento, prevista dall’articolo 35, comma 4, del Decreto legislativo del 17 agosto 1999 n. 368.

Il bando prevede espressamente l’esclusione dalla riserva dei:

a) medici appartenenti a strutture convenzionate con l’Università;

b) medici dipendenti dell’INPS e dell’INAIL;

c) medici dell’Emergenza territoriale;

d) medici per i quali è applicabile l’accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale del 9 marzo 2008.

La previsione normativa contenuta nell’articolo 35, comma 4, del Decreto legislativo 368/1999, tuttavia, non intende, in alcun modo, restringere a determinate categorie di medici il titolo di ammissione alle Scuole di Specializzazione. Piuttosto, come più volte confermato dalla giurisprudenza che si è espressa sul punto, la locuzione “personale medico di ruolo” vuole indicare, quale unico requisito per l’ammissione in quota di riserva alle Specializzazioni, la sussistenza di un rapporto stabile con la struttura sanitaria di riferimento, a prescindere dal tipo di rapporto instaurato.

L’intenzione del legislatore è dunque volto a garantire la più ampia possibilità di accesso alla formazione specialistica del personale medico di ruolo. A causa degli eccessivi sbarramenti imposti, i posti previsti per le quote di riserva non vengono però mai del tutto coperti, dando vita a ingenti carenze di personale medico e alimentando il fabbisogno di specialisti, ad oggi insufficiente per garantire un’adeguata risposta del Sistema sanitario nazionale.

In tale ottica, le limitazioni previste dal bando appaiono del tutto illogiche, discriminatorie e, soprattutto, illegittime. Per contestare tale previsione, è necessario impugnare il bando entro 60 giorni dalla pubblicazione. Pertanto chiunque sia interessato a partecipare al concorso compili il form qui sotto o invii una mail a [email protected].

    Il tuo Nome (richiesto)

    Recapito Telefonico (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Raccontaci il Tuo Caso (richiesto)

    Allega File

    Invio questo modulo perché intendo segnalare i miei dati allo studio legale Leone-Fell & Associati in vista della mia tutela legale.
    Ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/03 e s.m., autorizzo espressamente l’utilizzo dei miei dati personali allo Studio Legale Leone-Fell & Associati al fine superiormente specificato e per ricevere comunicazioni inerenti il ricorso da me presentato ed ogni altra iniziativa che lo studio legale riterrà di comunicarmi.
    Accetto

    Clicca qui e iscrivi al gruppo Telegram dedicato al concorso SSM 2021

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here