Home Ricorsi Medicina Test Medicina, trovato con penne e smartphone? Illegittimo l’annullamento della prova

Test Medicina, trovato con penne e smartphone? Illegittimo l’annullamento della prova

annullamentoIl bando del Test d’accesso per Medicina (e non solo) prevede l’annullamento della prova in alcuni casi specifici, espressamente elencati, che includono l’introduzione e il contestuale utilizzo di strumenti vietati, quali penne, smartphone e libri. Il punto 8 dell’allegato 1 spiega che:

“È fatto divieto ai candidati ed è causa di annullamento della prova interagire tra loro durante la prova, di introdurre e/o utilizzare nelle aule telefoni cellulari, palmari, smartphone, smartwatch, tablet, auricolari, webcam o altra strumentazione similare, nonché introdurre e/o utilizzare penne, matite, materiale di cancelleria (o qualsiasi altro strumento idoneo alla scrittura) nella personale disponibilità del candidato e/o introdurre e/o utilizzare manuali, testi scolastici, nonché riproduzioni anche parziali di essi, appunti manoscritti, fogli in bianco e materiale di consultazione”.

Risulterebbe dunque illegittimo l’annullamento della prova nel caso in cui il candidato non venga effettivamente trovato ad utilizzare uno degli strumenti cui è fatto divieto introdurre.

Il Consiglio di Stato, infatti, conferma che “le risultanza istruttorie non depongono con certezza ed univocità nel senso che la candidata abbia usufruito di un tempo maggiore degli altri per lo svolgimento della prova, solo perché ancora in possesso della penna oltre il termine di ultimazione delle prove;  non è possibile giungere a tale conclusione attraverso un mero ragionamento deduttivo che, seppur astrattamente plausibile, non è confermato da alcun riscontro concreto (nessuno dei dichiaranti ha affermato di aver visto l’appellante compilare il modulo delle risposte oltre il tempo stabilito), stante la gravità delle conseguenze che ne derivano (l’esclusione dalla prova);”.
[Sentenza del 17 luglio 2018, n. 4356, sez. VI]

Dunque, anche per i candidati trovati in possesso di smartphone o penne per i quali però non risulta dal verbale che li abbiano effettivamente utilizzati durante la prova, l’annullamento del test è illegittimo e si può proporre ricorso.

Per maggiori informazioni invia una mail a info@leonefell.com

Pensi di non essere entrato? Clicca qui per aderire al ricorso Test Medicina 2020

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


3 + 4 =