Home TFA Sostegno TFA Sostegno, parte il ricorso straordinario per gli esclusi

TFA Sostegno, parte il ricorso straordinario per gli esclusi

TFA Sostegno, parte il ricorso straordinario per gli esclusi

ScuolaLa partecipazione al TFA Sostegno riguarda un’ampia fascia di insegnanti delle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di I e II grado.

Il percorso è finalizzato all’inserimento in II fascia nelle Graduatorie di Istituto, utile per il conferimento di incarichi a tempo determinato, nonché risulta propedeutico alla partecipazione di un eventuale concorso per titoli ed esami finalizzato al reclutamento del personale docente per i posti di sostegno, e dunque necessario per il conferimento di incarico a tempo indeterminato.

Tuttavia, l’accesso al TFA Sostegno è riservato, ai sensi dell’art. 13 del DM 249/2010, soltanto gli insegnanti abilitati.

Il TFA Sostegno per il 2016 è stato disposto con il DM MIUR N. 948 del 1.12.2016.

Nel predetto DM all’art. 4 comma 5 si legge che “I candidati risultati vincitori nelle selezioni dei precedenti corsi di specializzazione sono ammessi in soprannumero al corso di cui al presente decreto, prioritariamente presso il medesimo Ateneo”.

Pertanto, dal corso in esame restano esclusi i candidati risultati IDONEI nelle selezioni dei precedenti corsi di TFA Sostegno, ovvero i soggetti risultanti vincitori della selezione ma che tuttavia non hanno potuto partecipare al corso a causa dell’insufficienza di posti messi a bando.

Scuola inserimento in GAEDalla selezione in esame, invece, rimangono esclusi altre categorie di docenti che non hanno potuto oggettivamente conseguire l’abitazione all’insegnamento a causa della mancata organizzazione di corsi abilitativi specifici, ovvero

– Gli Insegnanti Tecnico Pratici (ITP) – per la mancata organizzazione di TFA per le classi di concorso relative all’insegnamento nei laboratori;

– I docenti che sono inseriti nelle graduatorie di istituto in III fascia e che hanno prestato servizio per oltre 36 mesi nel medesimo grado di istruzione – per la mancata organizzazione di PAS, ovvero dei percorsi di formazione per conseguire l’abilitazione all’insegnamento, rivolti ai docenti della scuola con contratto a tempo determinato che hanno prestato servizio per almeno tre anni nelle istituzioni scolastiche statali e paritarie (l’unico organizzato risale all’anno 2013);

– I Dottori di Ricerca – per l’equiparazione del Dottorato al TFA, stante la frequentazione di un percorso, almeno, triennale particolarmente impegnativo (e non annuale come nel caso del TFA), il cui accesso è stato determinato dal superamento di un concorso molto selettivo indetto dall’Università. Per tali ragioni lo studio legale Leone-Fell, da sempre a fianco degli insegnanti nel campo delle loro tutele, ha deciso di promuovere ricorso al fine di includere nella selezione sopra citata i soggetti illegittimamente esclusi. Possono aderire all’azione le seguenti tipologie di soggetti:

  • Gli Idonei nelle selezioni dei precedenti corsi di TFA Sostegno;
  • Gli Insegnanti Tecnico Pratici (ITP);
  • I Docenti che sono inseriti nelle graduatorie di istituto in III fascia e che hanno prestato servizio per oltre 36 mesi nel medesimo grado di istruzione;
  • I Dottori di Ricerca

Il termine ultimo per aderire al ricorso è stato fissato per il 28 febbraio 2017.

Clicca qui per scoprire di più sulla nostra azione e aderire alla stessa.

2 COMMENTI

  1. Sono un’idonea non vincitrice del terzo ciclo del sostegno.
    Ho partecipato per la selezione all’università Europea.
    Vorrei partecipare al corso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here