Home Concorsi Vfp4 escluso per procedimento penale in corso: il CdS lo riammette!

Vfp4 escluso per procedimento penale in corso: il CdS lo riammette!

penalePer l’immissione nel ruolo permanente (cui si accede a seguito dello svolgimento del servizio di volontario VFP4) non si possono applicare le cause di proscioglimento dalla ferma ordinaria che sono applicabili a chi, invece, deve essere reclutato per accedere alla ferma. A stabilirlo il Consiglio di Stato che ha accolto il ricorso presentato da un volontario in ferma breve.

Il ricorrente era stato escluso dal Corpo per essere destinatario di un procedimento penale pendente ma non di una condanna definitiva. Il Consiglio di Stato  ha precisato che «il candidato in ferma volontaria ha già lo status di militare arruolato, è un soggetto sul quale la P.A. ha già investito in termini di formazione ed addestramento, soggiace alla giurisdizione militare e, appunto per questo, versa in una situazione giuridica che si differenzia notevolmente da chi chiede l’arruolamento provenendo dall’esterno. È ben logico e razionale che la P.A., quando s’appresti a reclutare personale esterno e poiché può selezionarlo nell’ambito di una vasta platea di candidati, scelga di restringere la selezione ai soli candidati dei quali non sia discussa la condotta morale neppure in termini di rischio. In altre parole, non è né discriminatorio, né sproporzionato al fine, che la P.A. deve realizzare, escludere dal reclutamento esterno coloro che abbiano soltanto un procedimento penale pendente ed anche per reati di non rilevante allarme sociale, giacché rigorosa dev’esser la garanzia dell’incensurabilità delle loro condotte pregresse. Per contro, irragionevole si appalesa la predetta acritica applicazione del medesimo criterio, quando esso tende a precludere in via definitiva la prosecuzione di un rapporto lavorativo già avviato, senza esaminare in concreto la gravità dei fatti contestati, la definitività dell’accertamento e l’incidenza di esso sugli obblighi connessi al giuramento di fedeltà alla Repubblica».

Pertanto tutti coloro che stati esclusi a seguito di un procedimento penale in corso possono rivolgersi al nostro Studio e il nostro staff legale analizzerà il caso al fine di conferire ai nostri assititi la dovuta tutela.

Per contattare il nostro staff invia una mail a info@leonefell.com

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


3 + 5 =