Home #IOINSEGNO Vincolo quinquennale per i docenti neoassunti

Vincolo quinquennale per i docenti neoassunti

I docenti assunti a partire da quest’anno dovranno restare nella scuola di titolarità per almeno cinque anni di servizio effettivo (vincolo quinquennale). Secondo il nostro staff legale, si tratta di un’illegittimità nei confronti di quegli insegnanti neoassunti che non potranno partecipare ai movimenti, neppure se temporanei: al via la diffida! 

La norma prescrive infatti che “A decorrere dalle immissioni in ruolo disposte per l’anno scolastico 2020/2021, i docenti a qualunque titolo destinatari di nomina a tempo indeterminato possono chiedere il trasferimento, l’assegnazione provvisoria o l’utilizzazione in altra istituzione scolastica ovvero ricoprire incarichi di insegnamento a tempo determinato in altro ruolo o classe di concorso soltanto dopo cinque anni scolastici di effettivo servizio nell’istituzione scolastica di titolarità, fatte salve le situazioni sopravvenute di esubero o soprannumero”.

Ciò è causa di enormi difficoltà per tutti coloro che hanno ottenuto un incarico, ma distante da casa, che anche in presenza di posti disponibili nel comune di preferenza nei prossimi cinque anni, rimarranno bloccati presso la sede attuale.

Peraltro, si parla di servizio effettivo, quindi non posso essere calcolati i periodi di aspettativa non retribuita o altre tipologie di assenze (fatti salvi i periodi di congedo di maternità e i periodi di congedo parentale).

C’è da considerare anche che nel bando di concorso straordinario 2018, all’art 10 comma 10, era riportato chiaramente che il vincolo fosse di tre anni con possibilità di chiedere assegnazione provvisoria, mobilità o utilizzazioni in altra provincia dopo tale periodo di effettivo servizio nella provincia di titolarità. Chi ha partecipato a quel concorso, si è visto cambiare le regole in corso d’opera, senza nessuna possibilità di scelta.

Per tale ragione, il nostro Studio legale, da sempre al fianco dei docenti, ha attivato un’azione per eliminare il vincolo quinquennale e tutelare i diritti di coloro che dopo anni di precariato hanno ottenuto quest’anno il ruolo.

TITOLARI DI LEGGE 104/1992

Non c’è distinzione tra i titolari di legge 104 e chi, ad esempio, ha ottenuto un verbale successivo di aggravamento. Per tale ragione e vista la molteplicità di situazioni, il nostro staff legale analizzerà le diverse situazioni al fine di predisporre il relativo ricorso innanzi al Tribunale competente.

DOCENTI ASSUNTI CON IL CONCORSO STRAORDINARIO 2018 CHE PREVEDEVA IL LIMITE TRIENNALE

Tutti coloro che hanno ottenuto l’assunzione a seguito del superamento del concorso straordinario 2018 hanno diritto al vincolo triennale. Si tratterebbe di una situazione fortemente discriminatoria nei confronti di chi è stato assunto mesi prima e ha ottenuto il vincolo triennale.

ASSUNZIONE ANTE A.S. 2020/2021 E HANNO SUPERATO L’ANNO DI PROVA

Per tali docenti la data dell’assunzione dovrà essere ricondotta a quella dell’iniziale dunque senza vincolo quinquennale.

Tutti coloro che rientrano in una categoria specifica già presa in esame, potranno inviare una mail a [email protected] per sottoporre la propria situazione al nostro staff legale e ottenere la dovuta tutela.

3 COMMENTI

  1. Volevo sapere qualcosa riguardo alla diffida e al ricorso suul vincolo quinquennale. I tempi e i costi. Cordiali saluti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here