Home Ricorso Medicina, vittoria al CdS: atenei obbligati alla ricognizione dei posti vacanti

Ricorso Medicina, vittoria al CdS: atenei obbligati alla ricognizione dei posti vacanti

Il Consiglio di Stato ha accolto ancora una volta le nostre tesi e disposto la ricognizione dei posti rimasti vacanti per consentire l’immatricolazione dei nostri ricorrenti che hanno agito contro i test di accesso per Medicina 2017.

Una decisione, quella del Consiglio di Stato che conferma l’orientamento positivo nei confronti delle nostre azioni legali a tutela del diritto allo studio. “L’Amministrazione – si legge nella sentenza –  in esecuzione della presente ordinanza, dovrà effettuare la ricognizione dei posti inutilizzati o non optati rimasti liberi a livello nazionale e nei singoli Atenei, operando i conseguenti scorrimenti di graduatoria, tenendo anche conto delle concrete posizioni in graduatoria di eventuali ricorrenti vittoriosi in sede cautelare in separati giudizi”.

Alla luce di queste ultime decisioni i Giudici hanno, quindi, confermato la bontà delle nostre tesi giuridiche e picconato ulteriormente l’anacronistico sistema chiuso dei test d’ammissione. Una volta verificata l’effettiva disponibilità dei posti, si potrà procedere con l’immatricolazione dei ricorrenti.

Per informazioni invia una mail a info@avvocatoleone.com o compila il form “Raccontaci il tuo caso“.

Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletternewsletterRiceverai, direttamente nella tua casella di posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora.