Home #IOMERITO Campagna idonei e vincitori concorsi pubblici: pronto esposto alla Commissione Europea

Campagna idonei e vincitori concorsi pubblici: pronto esposto alla Commissione Europea

jpbsNei giorni scorsi, gli avv. Ti Francesco Leone e Simona Fell hanno incontrato i rappresentanti del C.S.I. (Coordinamento Spontaneo Idonei) per definire i prossimi passi della campagna #Iomerito, promossa per difendere gli idonei ed i vincitori delle graduatorie dei pubblici concorsi che andranno a scadere il prossimo 31 dicembre 2016 (è bene precisare che non tutte le graduatorie perderanno la loro validità nel dicembre 2016: ad esempio, se la graduatoria è stata approvata nel 2014 e la stessa ha una validità legale triennale, le amministrazioni potranno utilizzarla fino al 2017).

Purtroppo, la presentazione delle diffide, avvenuta a fine dicembre, non ha sortito gli effetti sperati. Ed, infatti, le centinaia di Amministrazioni diffidate non hanno fornito alcun riscontro, trincerandosi dietro un silenzio che ora, avvicinandoci alla “deadline” delle graduatorie diviene ancora più assordante.

Oggi non resta, pertanto, che agire per far valere l’ illegittimità della norma (art. 4, comma 4 della legge 30 ottobre 2015, n. 125) con la quale il Legislatore ha previsto chiaramente che “L’efficacia delle graduatorie dei concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato, vigenti alla data di entrata in vigore del presente decreto, relative alle amministrazioni pubbliche soggette a limitazioni delle assunzioni, è prorogata fino al 31 dicembre 2016.”

A tal fine, lo studio legale si attiverà per far partire, entro la fine del mese di maggio, un esposto per chiedere alla Commissione Europea di avviare una procedura d’infrazione nei confronti dello Stato italiano per l’avvenuta violazione dei principi del Trattato europeo, che impongono agli Stati membri il rispetto del vincolo di bilancio (sulla procedura d’infrazione clicca qui).

L’esposto verrà avanzato da tutti coloro che hanno già aderito alla diffida e da tutti coloro che, entro fine maggio, faranno pervenire la loro adesione (per aderire scarica i moduli al seguente link). Possono partecipare all’azione tutti i vincitori e gli idonei di graduatorie a tempo indeterminato ancora valide (anche interne), escluse le progressioni economiche.

Schermata 2015-11-25 a 12.10.22Tale iniziativa, promossa grazie al supporto del C.S.I., consentirà a centinaia di idonei/vincitori che ancora attendono di essere assunti dalla P.A., di poter sottoporre agli Organi Europei le loro richieste- L’obiettivo è sottolineare l’ irrazionalità ed il carattere manifestamente ingiusto del sistema di reclutamento dei dipendenti pubblici ideato dal Legislatore italiano.

La procedura d’infrazione che potrebbe essere avviata contro l’Italia, se la Commissione dovesse ritenere valide le ragioni da noi rappresentate nell’esposto, può condurre gli idonei ad essere per la prima volta veramente protagonisti di una iniziativa dal risalto europeo. In questo caso, il legislatore sarebbe costretto a far rivivere le graduatorie in scadenza ed a trasformarle in graduatorie “ad esaurimento”.

Lo Studio legale, di concerto con il C.S.I., ha inoltre programmato per metà maggio un incontro aperto al pubblico che si terrà a Roma (comunicheremo i dettagli dell’evento nei prossimi giorni) per illustrare i contenuti delle azioni portate avanti dallo Studio e dal Comitato a difesa dei diritti degli idonei. Crediamo fortemente in questa battaglia, e con la nostra campagna nazionale #IOMERITO abbiamo deciso di schierarci a fianco di tutti i vincitori e idonei.

Per informazioni, scrivi a “Raccontaci il tuo caso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


2 + 8 =