Home Medicina Generale Concorso per la scuola di medicina generale: esclusi i laureati di febbraio/marzo...

Concorso per la scuola di medicina generale: esclusi i laureati di febbraio/marzo 2017

Concorso per la scuola di medicina generale: esclusi i laureati di febbraio/marzo 2017

Il mese di Marzo è il mese “caldo” per i laureandi in Medicina.

Moltissimi dottori, infatti, sono alle prese con la sessione di Laurea, apice di sei anni pieni di impegni e sacrifici.

Ma ad attirare l’attenzione dei neo-dottori vi è anche un altro fattore.

Nei prossimi giorni, infatti, saranno pubblicati i bandi regionali per l’accesso al Concorso in medicina generale, con l’indicazione del numero dei posti disponibili per l’accesso al Corso.

Tuttavia, tutti coloro che vogliono intraprendere il percorso di specializzazione in Medicina Generale devono fare i conti con le lacune normative che pregnano tutti i bandi regionali.

ACCESSO PER I LAUREANDI AL CONCORSO DI MEDICINA GENERALE: STESSE ILLEGITTIMITA’

Nei mesi scorsi si è parecchio discusso circa l’illegittima esclusione dei neo dottori in Medicina, laureatisi lo scorso Marzo 2016, dal Concorso in Medicina Generale, triennio 2016/2019. 

Tali neo-dottori, infatti, non hanno potuto presentare la regolare domanda di partecipazione perché privi del requisito di abilitazione, da conseguire prima della data di presentazione della domanda di partecipazione.

Il titolo abilitativo, tuttavia, è stato conseguito dagli stessi lo scorso Luglio, più di due mesi prima della data fissata per la prova concorsuale. 

A fronte di tale impedimento, per non veder sfumare un intero anno, sono stati impugnati dinnanzi al Giudice Amministrativo tutti i distini bandi regionali contenenti tale previsione, considerata illegittima poiché non rispettosa del principio del c.d. “favor partecipationis”, principio cardine dei concorsi pubblici, in base al quale l’Amministrazione ha l’obbligo di favorire il massimo accesso, senza introdurre discriminazioni limitative prive di una reale ragione giustificatrice.

Ebbene, all’esito delle prime udienze tenutesi nel mese di Agosto2016, il collegio della Sezione Terza Quater del Tar Lazio ha accolto le tesi difensive dello studio legale Leone-Fell &Associati, accogliendo le istanze cautelari proposte, e per l’effetto ha disposto l’ammissione dei ricorrenti alle prove di esame del concorso (Cfr. Sez. Terza Quater-Tar Lazio, Ordinanze nn. 4514/2016, 4878/2016, 4880/2016, 4881/2016, 4879/2016).

CONCORSO PER LA SCUOLA DI MEDICINA GENERALE: 60 GG PER RICORRERE

Quanto accertato dal Giudice Amministrativo, quindi, illustra come talvolta le previsioni normative, se non adeguatamente supportate da una reale ragione giustificatrice, creino delle illegittime preclusioni in capo ai titolari di interessi legittimi.

Cosa fare, pertanto? Non appena verranno pubblicati i bandi, il candidato non abilitato dovrà contattarci al fine di promuovere ricorso entro 60 gg.

Medicina Generale riunione streaming

Seguici sul nostro gruppo FB per restare aggiornato!

Per ricevere una consulenza gratuita dal nostro staff invia una mail all’indirizzo [email protected] o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per avere maggiori informazioni clicca qui.

Scopri l’avvocato a te più vicino visualizzando i legal point de “LA RETE DEI DIRITTI”.

Avv. Giuseppe Saeli

Articolo a cura dell’Avv. Giuseppe Saeli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here