Home Ricorsi Medicina Ricorso Test Medicina 2019 Boom di ricerche online prima e durante il test d’accesso in Medicina

Boom di ricerche online prima e durante il test d’accesso in Medicina

 

Tavole verità, mitosi e carbonio carbonilico: sono tre degli argomenti noti a chi lo scorso martedì ha partecipato al Test d’accesso in Medicina. Ma sono anche tre delle query che hanno raggiunto picchi incredibilmente anomali di ricerca su Internet.

“Anche quest’anno – spiegano Francesco Leone e Simona Fell, soci fondatori dello Studio legale Leone-Fell, il più grande d’Italia per numero di ricorsi amministrativi – abbiamo commissionato una ricerca per capire se, come accaduto allo scorso test, alcuni candidati abbiano avuto modo di connettersi a Internet per cercare i quesiti. Ma quello che abbiamo scoperto ha dell’incredibile! Non solo vi sono state ricerche durante il test, ma addirittura la notte prima, tra le due e le cinque di notte. Come sia possibile non lo sappiamo, ma di certo non possiamo pensare a doti premonitorie di alcuni candidati!”.

Alle 17,30, i legali Francesco Leone e Simona Fell saranno in diretta sulla pagina Facebook Avv. Francesco Leone per esporre i dati della ricerca e tutte le irregolarità riscontrate durante i test d’ammissione, tra cui domande errate, disparità di trattamento e altre violazioni che hanno compromesso l’intera procedura selettiva.

Leggi: Test Medicina, ritardi e smartphone in aula: attivo lo Sportello segnalazioni

Viste le irregolarità riscontrate e denunciate negli scorsi anni, abbiamo deciso sin da subito di lanciare uno sportello segnalazioni e permettere ai candidati di raccontare quanto accaduto, garantendo l’anonimato e la riservatezza.

Compila il form qui in basso e raccontaci il tuo test!

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


1 + 2 =