Home Ricorsi Medicina Test Medicina, ritardi e smartphone in aula: attivo lo Sportello segnalazioni

Test Medicina, ritardi e smartphone in aula: attivo lo Sportello segnalazioni

professioni sanitarieSi è appena concluso il test d’accesso per Medicina e Odontoiatria e già emergono le prime irregolarità. Alcuni aspiranti camici bianchi hanno contatto il nostro Studio legale subito dopo la prova, altri hanno lasciato la propria testimonianza sui social, raccontando di candidati con smartphone in aula, che hanno tenuto le penne dopo la consegna e hanno ultimano il test a tempo scaduto, o ancora che, non aspettando il via, hanno aperto il plico prima dell’inizio ufficiale, avendo così la possibilità di sbirciare le domande e cercare le risposte.

A Torino, alcuni candidati lamentano l’inizio delle prove 20 minuti dopo le 11. Una fuga di notizie sui quiz avrebbe dunque potuto avvantaggiare i candidati di quella sede. Poi ancora aule non idonee allo svolgimento di una selezione e l’intromissione di parenti e amici anche dopo le procedure di riconoscimento e controllo.

Anche quest’anno, i controlli sono stati a macchia di leopardo: alcune sedi erano fornite di metal detector e altre no. Anche a Palermo, dopo lo “scandalo auricolari” fatto scoppiare da Repubblica.it, l’ateneo non si è dotato di alcuna misura di sicurezza in grado di scongiurare definitivamente l’utilizzo di dispositivi connessi a Internet.

Se avete partecipato al test d’accesso in Medicina e Odontoiatria e avete notato irregolarità o comportamenti anomali, segnalateli compilando il form che trovate qui in basso.

Per contattare il nostro staff legale invia una mail a info@leonefell.com

Il nostro Studio legale sta valutando tutte le segnalazioni pervenute al fine di proporre un Ricorso Test Medicina 2019 e tutelare tutti i candidati che risulteranno penalizzati da tale procedura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


4 + 6 =