Home Concorsi Concorsi, vittoria per un nostro ricorrente: differite le prove fisiche

Concorsi, vittoria per un nostro ricorrente: differite le prove fisiche

2260
0

inidoneiIl Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato dal nostro studio per conto di un candidato a cui non era stata accettata la richiesta di differimento delle prove di efficienza fisica del “Concorso Pubblico, per titoli ed esami per l’ammissione all’8° corso triennale (2018-2021) di 536 allievi marescialli del ruolo ispettori dell’arma dei Carabinieri” e dunque risultava escluso dal prosieguo del concorso. Il giudice ha dunque accolto le nostre tesi e ammesso il ricorrente a effettuare le successive prove scritte, in attesa di poter effettuare la prova di efficienza fisica.

Il tribunale amministrativo ha dunque stabilito che, in caso di comprovata impossibilità a svolgere le prove fisiche, tali prove possono essere posticipate e ripetute anche in data successiva a quelle previste, purché il concorso sia ancora in corso. 

Nel bando di concorso si legge infatti che “il/la concorrente che lamentasse postumi di infortuni o di indisposizioni precedentemente verificatisi dovrà ugualmente presentarsi nel giorno stabilito, portando al seguito ed esibendo, prima dell’inizio delle prove, idonea certificazione medica che sarà valutata dalla Commissione per le prove di efficienza fisica. Questa, sentito il medico presente sul posto, adotterà le conseguenti determinazioni, autorizzando l’eventuale differimento dell’effettuazione delle prove ad altra data, purché compatibile con il termine ultimo fissato per lo svolgimento delle prove stesse”.

Il ricorrente aveva infatti presentato richiesta di differimento in quanto aveva un problema fisico che non gli consentiva di svolgere nei tempi previsti dal bando le prove di efficienza fisica. L’amministrazione aveva rigettato la richiesta in quanto la data prevista nel certificato per la completa guarigione del candidato era successiva alla data ultima delle prove fisiche del concorso.

Grazie alla nostra assistenza, il candidato è stato ammesso, con riserva, alla successiva prova scritta, nell’attesa di essere convocato per le prove di efficienza fisica.

I giudici amministrativi hanno così confermato che le prove di concorso, che non prevedono una contestuale partecipazione di tutti i concorrenti, possono e devono, in caso di gravi e giustificati motivi, essere rimandate sino alla risoluzione del problema stesso, senza che tale rinvio comporti alcun pregiudizio alla par condicio degli altri concorrenti, né favorisca in alcun modo il candidato.

La pronuncia ottenuta dal nostro staff è di fondamentale importanza in quanto il principio enucleato dal Giudice deve ritenersi applicabile a tutte le procedure concorsuali.

Quindi chiunque dovesse subire l’irregolarità suddetta può contattarci, inviando una mail a info@avvocatoleone.com per ricevere una consulenza gratuita e concordare l’eventuale proposizione di un’azione giudiziaria.
Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletterRiceverai, direttamente nella tua casella newsletterdi posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora.
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


7 + 9 =