Home Concorsi Concorso Mibact, illegittima la mancata pubblicazione della banca dati

Concorso Mibact, illegittima la mancata pubblicazione della banca dati

Concorso MibactConcorso Mibact, illegittima la mancata pubblicazione della banca dati

E’ ormai imminente lo svolgimento delle prove preselettive relative al concorso per l’assunzione, a tempo indeterminato presso il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, di 500 funzionari da inquadrare nella III area del personale non dirigenziale, posizione economica F1, di cui all’avviso pubblicato in Gazzetta Ufficiale 4° Serie Speciale Concorsi ed esami n. 41 del 24 maggio 2016.

Concorso Mibact, l’inizio delle prove

Le prove, calendarizzate a seconda del profilo funzionale per il quale si concorre, avranno, infatti, inizio il prossimo 26 luglio e si concluderanno il 4 agosto.

Come prescritto in tutti e nove i bandi emanati dal Ministero, il Ripam avrebbe dovuto pubblicare la banda dati contenente i quiz a tal uopo individuati almeno 10 giorni prima dello svolgimento delle prove.

Ed invero, nello specifico l’art. 6, rubricato “Prove preselettive“, prescrive che ” I quesiti della prova preselettiva, selezionati anche dalla banca dati dei test RIPAM, saranno resi disponibili on-line sul sito http://ripam.formez.it, almeno 10 giorni prima del suo svolgimento“.

Concorso Mibact, illegittima la mancata pubblicazione della banca dati

Tuttavia, ciò non è accaduto, in quanto in data 13 luglio il Ripam ha pubblicato la banca dati, ma senza fornire le risposte corrette ai quesiti.

Riteniamo che il comportamento posto in essere dal Ministero sotto questo profilo sia certamente censurabile.

Tale pubblicazione ad oggi risulta, infatti, del tutto inutile e oscure appaiono le ragioni per cui il Ministero abbia deciso di non pubblicare, in totale violazione di quanto prescritto dal bando, le risposte corrette, invece di pubblicare le domande complete di risposte, come sempre avvenuti in altre selezioni pubbliche.

Per restare aggiornato iscriviti al nostro gruppo Facebook.

Per qualsiasi segnalazione o informazione, contattaci a “Raccontaci il tuo caso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


4 + 2 =