Home Concorsi Concorso polizia, nuovo scorrimento graduatoria: ricorso straordinario per i non ammessi

Concorso polizia, nuovo scorrimento graduatoria: ricorso straordinario per i non ammessi

faq 1148Nuovo scorrimento di graduatoria del concorso pubblico per 1851 allievi agenti di polizia. Come disposto dal decreto del capo della Polizia del 6 giugno 2019, è stata aperta la convocazione agli accertamenti dell’efficienza fisica e dell’idoneità fisica, psichica ed attitudinale a ulteriori partecipanti compresi nella fascia di voto 8,750 – 8,250 decimi della graduatoria della prova scritta del concorso pubblico per l’assunzione di 893 allievi agenti della Polizia di Stato.

Anche questa volta, il Ministero ha illegittimamente escluso dalla selezione i candidati che, alla data del 1° gennaio 2019, hanno già compiuto ventisei anni e non hanno conseguito il diploma di istruzione secondaria di secondo grado.

Forte della recente vittoria che ha consentito a  oltre 200 aspiranti poliziotti, precedentemente esclusi dal concorso per 1851 allievi agenti di polizia,  di essere ammessi alla partecipazione delle successive prove concorsuali, il nostro Studio legale ricorda che è ancora possibile aderire al ricorso straordinario al Presidente della Repubblica per chiedere che anche per questo scorrimento vengano applicati i requisiti previsti dal bando (30 anni e licenza media) e non i nuovi requisiti, ovvero 26 anni e il diploma di scuola secondaria.

Leggi: Oltre 200 aspiranti allievi agenti riammessi al concorso di polizia. Dopo il “no” di Salvini arriva il “sì” del Tar

I giudici amministrativi del Tar Lazio hanno confermato l’illegittimità dello scorrimento effettuato con l’applicazione dei nuovi criteri selettivi applicati retroattivamente. Pertanto, in virtù del nuovo scorrimento e dell’apertura della platea di candidati da convocare, chi possedeva i vecchi requisiti e si trova nuovamente escluso dalla selezione può aderire al nostro ricorso straordinario.

Per maggiori informazioni e per aderire al ricorso clicca qui

Potranno proporre il ricorso coloro che, con un punteggio minimo di 6/10, sono esclusi dallo scorrimento a causa della mancanza dei nuovi requisiti di ammissione.

Anche coloro che hanno un punteggio più basso della soglia stabilita dal Ministero (8,250/10) potranno proporre ricorso in vista di futuri scorrimenti di graduatoria.

Per comunicazioni con lo staff legale invia una mail a info@leonefell.com

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail? Clicca qui e iscriviti alla newsletter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


4 + 6 =