Home Concorsi Concorso scuola primaria e dell’infanzia, laureati in SFP esclusi?

Concorso scuola primaria e dell’infanzia, laureati in SFP esclusi?

284
0

scuola primaria e infanziaIl regolamento per l’accesso al concorso riservato agli abilitati della scuola primaria e infanzia, già firmato dal Ministro Bussetti, ma non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale, da quanto emerso in questi giorni, prevederebbe diverse esclusioni che se confermate potrebbero portare alla proposizione di ricorsi, in quanto illegittime. In questi giorni, analizzeremo le varie illegittimità previste dal regolamento in via di pubblicazione. Iniziamo parlando dei laureati in Scienze della Formazione primaria.

Sempre secondo indiscrezioni, i laureati in Scienze della Formazione primaria non vedrebbero riconosciuto il periodo di validità legale del corso di laurea come effettivo servizio, se non hanno svolto ulteriori due anni presso una scuola statale non potranno partecipare al concorso.

Inoltre, i laureandi in Scienze della Formazione primaria che conseguiranno il titolo di laurea entro il 1° dicembre 2018, al contrario di quanti conseguiranno la specializzazione sul sostegno nella medesima data, non potranno accedere con riserva alla procedura straordinaria ai fini del reclutamento a tempo indeterminato perdendo, così, la possibilità di inserimento nelle graduatorie utili per le immissioni in ruolo.

Stesso trattamento anche per coloro che hanno svolto servizio nella scuola paritaria e nelle scuole comunali, ingiustamente discriminati ed esclusi dal regolamento che impone lo svolgimento dei due anni di servizio “presso istituzioni scolastiche statali”.

Lo studio legale Leone – Fell & Associati monitorerà il corretto svolgimento delle varie fasi del concorso e assisterà tutti coloro che ritengono di aver subito un pregiudizio.

Per informazioni invia una mail a info@leonefell.com o compila il form “Raccontaci il tuo caso“.

Per rimanere aggiornato iscriviti al nostro gruppo facebook “Scuola, Precariato e Concorsi”.

newsletter

Per non perdere le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai, direttamente nella tua casella di posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali in corso, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora. 

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


8 + 8 =