Home Abilitazione Forense Esame avvocato: il Tar Catanzaro accoglie i nostri ricorsi

Esame avvocato: il Tar Catanzaro accoglie i nostri ricorsi

esame avvocatoIl Tar della Calabria ha accolto i ricorsi proposti dal nostro staff legale avverso la prova scritta dell’esame di abilitazione forense ss. 2016/2017, condannando “l’Amministrazione al risarcimento in forma specifica del danno subito da parte ricorrente ordinando l’ammissione della medesima alla prova orale, ovvero la ricorrezione degli elaborati, nei termini e nei modi funzionali ad assicurarne l’anonimato”.

I giudici del tribunale amministrativo hanno dunque accolto le tesi sostenute dagli avvocati dello studio legale Leone-Fell & Associati che denunciavano il mancato rispetto dell’anonimato nelle procedure di correzione degli elaborati.

Più precisamente, con diverse ordinanze cautelari il Collegio Calabrese ha ritenuto fondate le tesi difensive che censuravano:
– l’erronea composizione della Sottocommissione di Catanzaro che non si è costituita in seduta plenaria, in spregio a quanto previsto dall’art. 22, comma 4, del regio decreto 22 gennaio 1934, n. 37 e dei criteri generali stabiliti dalla commissione centrale operante presso il Ministero della giustizia;
– il mancato mescolamento delle buste da parte della commissione c.d. di correzione che ha determinato un insanabile violazione del principio dell’anonimato.

Infatti, la violazione di tali obblighi, come già affermato dall’autorevole giurisprudenza del Consiglio di Stato, rende illegittimi gli atti della procedura e ne impone l’annullamento.

Per questi motivi, ritenendo fondate le censure succitate, in accoglimento delle nostre richieste, il Tar di Catanzaro ha ordinato all’Amministrazione resistente di ricorreggere gli elaborati dei nostri ricorrenti nel rispetto del principio dell’anonimato.

Qualora i ricorrenti riportassero un esito positivo a seguito della nuova correzione verranno ammessi a sostenere la prova orale.

Per avere maggiori informazioni scrivi a info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso“, inviando copia del provvedimento di esclusione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


4 + 6 =