Gps, illegittima la non assunzione dei docenti in attesa di riconoscimento del titolo

I docenti inseriti con riserva in Gps in attesa del riconoscimento del titolo conseguito all’estero sono impossibilitati a stipulare contratti di lavoro.

Tempi lunghi per il riconoscimento del titolo estero

L’Ordinanza ministeriale n. 112 del 6 maggio 2022 è illegittima e gravemente lesiva per tutti i docenti abilitati e/o specializzati all’estero in attesa del provvedimento di riconoscimento in quanto ridetermina i criteri d’accesso alle Gps. Questo perché l’art. 7, comma 4, lett. e) “Istanza di partecipazione” consente a tali docenti di inserirsi con riserva,  ma tale inserimento è privo di qualsiasi utilità poiché non dà diritto all’assunzione.

Infatti, diversamente da quanto disposto dall’Ordinanza ministeriale n. 60/2020 che aveva istituito le Gps,  i docenti inseriti con riserva in graduatoria in attesa del riconoscimento del titolo conseguito all’estero sono impossibilitati a stipulare contratti di lavoro a tempo determinato nel Comparto Scuola.

Su tale vicenda è intervenuto il Tribunale di Crotone, il quale, con specifica ordinanza, ha ritenuto la condotta del ministero dell’Istruzione e del Merito illegittima per eccesso di potere in quanto: “impedisce al beneficiario dell’inserimento con riserva […] di ottenere proprio quella tutela anticipatoria cui l’inserimento con riserva è preordinato (cioè, l’attribuzione degli incarichi di supplenza), così sostanzialmente pregiudicando il diritto soggettivo all’inserimento con riserva (e precludendo al suo titolare di conseguire la concreta utilità sottesa a tale diritto soggettivo)”.

Le medesime considerazioni sono state espresse anche dal Tribunale di Roma, il quale afferma che l’art. 7, comma 4 lett. e) è illegittimo in quanto “non è conforme allo scopo dell’inserimento in graduatoria con riserva”, previsto con il fine specifico di garantire tale categoria di docenti.

Una tutela è dunque necessaria in relazione alle lungaggini amministrative relative all’iter previsto per il riconoscimento dei titoli esteri, rimesso al mero arbitrio del Ministero. I docenti abilitati e/o specializzati esteri possono proporre ricorso dinanzi al Giudice del Lavoro, competente per territorio, per l’ottenimento:

  • del diritto all’assunzione da I fascia Gps;
  • delle spettanze economiche.

Il nostro studio legale è da anni in prima linea per tutelare i docenti e tutto il comparto scuola. Come sempre, siamo pronti a difendere i vostri diritti. Clicca su INIZIA e compila il form per fare la tua segnalazione o essere ricontattato dal nostro staff legale specializzato!



14/12/2022

Categorie

Hai bisogno di altre informazioni?

small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Società

Inserisci I Dati E Ricevi La Diffida Pronta Con I Tuoi Dati!

small_c_popup.png

Diffida CIG Covid - Impresa individuale

Inserisci i dati e Ricevi la diffida pronta con i tuoi dati!