Home tar Inidoneità psico-fisica illegittima, se valutazione precedente è favorevole

Inidoneità psico-fisica illegittima, se valutazione precedente è favorevole

L’inidoneità psico-fisica è illegittima se contraria ad una precedente valutazione favorevole: il TAR ammette il nostro ricorrente alla verificazione.
inidoneità psico-fisicaNei giorni scorsi, il nostro staff legale è riuscito a ottenere un’ordinanza cautelare con la quale è stato annullato il provvedimento di inidoneità psico-fisica di un partecipante al concorso per il reclutamento di 1598 allievi carabinieri.
In particolare, con il ricorso in questione abbiamo evidenziato la manifesta contraddittorietà tra il provvedimento di esclusione, con il quale la Commissione medica del concorso aveva riscontrato nel candidato un coefficiente psichico insufficiente al fine di ottenere l’idoneità al ruolo di carabiniere (ps2), e il giudizio della stessa tipologia precedentemente attribuito al ricorrente in seno al concorso per il reclutamento quale volontario in ferma prefissata dell’esercito (ps1) qualche anno prima.
Il TAR del Lazio, chiamato a pronunciarsi sulla questione, ritenendo meritevoli di accoglimento le censure rilevate dal nostro studio legale, ha disposto la rinnovazione della prova ad opera di una nuova commissione “terza ed imparziale”.
Letteralmente il Giudice di prime cure con l’ordinanza cautelare n. 2755/2018, pubblicata lo scorso 12 marzo 2018, ha affermato che “Premesso che il ricorrente è stato escluso dal concorso per il reclutamento di Allievi Carabinieri, avendo riportato, in sede di accertamenti psico-fisici, un profilo sanitario (PS2) non compatibile con quello previsto dal bando, per riscontrate “note di immaturità”;
Considerato che la parte ha censurato il predetto giudizio perché asseritamente irragionevole e erroneo, anche alla luce del positivo superamento delle medesime prove sanitarie in una precedente procedura (T.A.R. Lazio sez. I-bis ord. caut. n. 2755/2018).
In conclusione quindi, alla luce di quanto accaduto, il giudizio di inidoneità psicofisica è contestabile quando si ponga in contrasto con precedenti giudizi della medesima specie “positivi” conseguiti dal partecipante nell’ambito di precedenti procedure concorsuali.
Per tali ragioni, chi volesse valutare la possibilità di impugnare il verbale di inidoneità psico-fisica dei concorsi per il reclutamento nelle forze armate dovrà inviarne una copia all’indirizzo info@avvocatoleone.com e lo staff legale ne valuterà la legittimità fornendo un parere gratuito circa l’opportunità di agire in giudizio.
Per maggiori informazioni sull’azione cliccate qui: Concorsi pubblici – Esclusione dalle prove psico-attitudinali
Per non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletterRiceverai, direttamente nella tua casella newsletterdi posta elettronica, notizie sulle nostre campagne legali, informazioni utili su tasse e rimborsibanche e mutuidiritti dei consumatoriscuolasanità, oltre a informazioni dettagliate su bandi e concorsi pubblici, e molto altro ancora.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


3 + 6 =