Home Concorsi Medicina Generale: il ricorso per i NON ABILITATI

Medicina Generale: il ricorso per i NON ABILITATI

responsabilità medicaCome già segnalato, in questi giorni in molte regioni italiane sono stati pubblicati i bandi per il concorso d’accesso ai corsi di formazione specifica in medicina generale (cliccca qui per leggere l’articolo).

Uguale il sistema d’accesso che prevede sempre il possesso del titolo abilitativo, identico il contingente numerico bandito rispetto agli anni passati.

Stessi bandi, vecchie illegittimità

I bandi sono in tutto e per tutto identici a quelli degli scorsi anni, nonostante l’essenza meritocratica degli stessi sia stata invalidata da una serie di ricorsi che hanno determinato un accesso in sovrannumero di centinaia di laureati NON ABILITATI (cliccca qui per leggere l’articolo).

Da quando sono state vinte le prime azioni, a tutela dei futuri medici generali, è passato molto tempo. Tempo che sarebbe stato sufficiente per approntare modifiche realmente migliorative, ma ciò che è completamente mancata è stata l’attenzione e la volontà da parte del Ministero della Salute di affrontare e migliorare un cardine della formazione post-lauream che ogni anno vede impegnati circa 1000 medici italiani.

Il ricorso per i non abilitati

Ricordiamo che lo studio legale Leone sta promuovendo una Class Action volta ad ammettere in sovrannumero i laureati non in possesso dell’abilitazione.

Tutti coloro che volessero promuovere ricorso, possono scaricare i moduli di adesione al seguente link.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


9 + 9 =