Home Università Parcheggi Unipa, esposto alla Procura Generale della Corte dei Conti di Palermo

Parcheggi Unipa, esposto alla Procura Generale della Corte dei Conti di Palermo

Parcheggi Unipa, esposto alla Procura Generale della Corte dei Conti di Palermo

uniparkingProsegue la nostra azione di tutela nei confronti dei diritti degli studenti dell’Università di Palermo e della campagna “NOuniparking”.

Come ben ricorderete, la passata amministrazione Lagalla, nel 2009, stipulò una convenzione con l’Ati (Associazione Temporanea di Imprese) costituita da Elton S.r.l., Medprom S.r.l. e Autoservizi Inzerillo S.r.l. per la realizzazione di “Uniparking”.

Attraverso una mobilitazione di protesta anche sul web, gli studenti universitari si ribellarono ad un’ulteriore tassazione assolutamente ingiusta e immotivata.

Gli introiti ricavati dalla sottoscrizione degli abbonamenti, infatti, non sarebbero entrati nelle casse dell’Università ma in quelle delle società che si sono aggiudicate l’appalto. Ed è proprio questo, oltre al disagio economico, a far storcere il naso a tutti gli studenti che giornalmente si recano in viale delle Scienze per seguire le lezioni e svolgere la loro quotidiana attività.

Parcheggi Unipa, la nostra azione a tutela degli studenti

Lo studio Leone-Fell ancora una volta ha deciso di tutelare i diritti  degli studenti dell’Università degli studi Palermo, ritenendo la vicenda assolutamente contraria a principi che regolano la trasparenza e il buon andamento di una pubblica amministrazione.

Parcheggi Unipa, esposto alla Procura della Corte dei Conti

unipaEbbene, grazie all’attività di denuncia portata avanti dal nostro studio in collaborazione con le associazioni studentesche, RUN, Onda Universitaria, NRG, Vivere e Coordinamento Uniattiva, vi comunichiamo che in data 13 gennaio del 2017 è stato notificato un esposto alla Procura Generale della Corte dei Conti di Palermo, affinché le competenti autorità giudiziarie facciano finalmente luce su questa sospetta vicenda.

Vi aggiorneremo presto sulle novità del caso.

Per qualsiasi informazione invia una mail al nostro indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


6 + 5 =