Home diritto del lavoro Ricongiungimento familiare: vale anche per il convivente more uxorio

Ricongiungimento familiare: vale anche per il convivente more uxorio

Aveva presentato domanda di ricongiungimento familiare ma gli era stata rigettata in quanto si trattava di convivenza more uxorio. Il Tar Reggio Calabria ha accolto il ricorso, confermando che anche in ambito militare si può applicare tale istituto ai conviventi non sposati.

I giudici amministrativi hanno infatti stabilito che è illegittimo il provvedimento che dichiari inammissibile la domanda di ricongiungimento con esclusivo riferimento alla condizione di convivente more uxorio.

Pertanto, poiché il diritto all’unità della famiglia si esprime nella garanzia della convivenza del nucleo familiare e costituisce espressione di un diritto fondamentale della persona umana, anche nel silenzio della legge n. 76/2016, il ricongiungimento può essere richiesto e ottenuto non solamente dai coniugi e dai soggetti uniti civilmente, ma anche ai conviventi di fatto.

Qualsiasi forma di discriminazione giuridica della convivenza rispetto al matrimonio civile si porrebbe in grave violazione dell’articolo 2 della Costituzione – scrivono i giudici – che, com’è noto, “riconosce” i diritti fondamentali dell’uomo, fra i quali non può essere escluso quello ad una vera, stabile ed effettiva convivenza more uxorio, oltre che di numerose ulteriori disposizioni della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea e della Convenzione Europea dei diritti dell’uomo. Evidenzia, altresì, la difesa del ricorrente, come il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri abbia errato nel considerare isolatamente la circolare del 2010 e nel non averla letta in combinato disposto con la circolare 27 luglio 2005, prot. 201/1-1, con la quale si sarebbero equiparati gli effetti giuridici della convivenza a quelli discendenti dal matrimonio civile”.

Pertanto chiunque desideri ottenere il ricongiungimento familiare pur non essendo spostato, può contattare il nostro studio legale per ottenere la dovuta tutela.

Per ricevere maggiori informazioni o per sottoporci il tuo caso scrivi una mail a info@avvocatoleone.com o compila il form “Raccontaci il tuo caso”

newsletter

Vuoi ricevere le notizie direttamente nella tua mail Clicca qui e iscriviti alla newsletter

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


5 + 7 =