Home Concorso Centri per l'impiego - Regione Campania

Concorso Centri per l’impiego – Regione Campania

CONCORSO CENTRI PER L’IMPIEGO - REGIONE CAMPANIA

Per fronteggiare l’emergenza Covid-19, è stato sospeso il concorso per l’assunzione di 416 unità di categoria C da assegnare presso i Centri per l’impiego della Regione Campania.

Prima che il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, decretasse la sospensione della procedura, lo scorso 5 e 6 marzo hanno avuto luogo, presso la Mostra d’Oltremare, le prime due sessioni di prova preselettiva, in un clima di inevitabile tensione per i candidati che – nonostante i primi casi di contagio nel nostro Paese – sono stati convocati a sostenere il test.

La prova preselettiva, basata sulla somministrazione di quiz estratti da una banca dati, ha richiesto ai partecipanti, in quella particolare contingenza, una doppia dose di concentrazione e lucidità, difficile da assicurare in piena emergenza sanitaria. Ma non è tutto. A completare il quadro è la circostanza che, attualmente, non sono state fissate le prove preselettive per i candidati che, per via della sospensione del concorso, non hanno sostenuto il test nelle ulteriori sessioni programmate.

Tali candidati, in altri termini, potranno godere di un più ampio arco di tempo per esercitarsi sulla banca dati – che, per tutti i conoscitori dei concorsi pubblici, non è da poco – e potranno sostenere la prova in condizioni di maggiore serenità.

La disparità è palese, soprattutto ove si consideri che, dopo l’avvenuta pubblicazione del decreto “Cura Italia”, i concorsi pubblici sono sospesi per sessanta giorni decorrenti dalla relativa entrata in vigore, escluse le ipotesi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica (ma non è questo il caso!). Non possono esserci candidati di serie “A” e di serie “B” è giusto tutelare gli interessi di chi è stato ingiustamente pregiudicato da una sospensione tardiva della procedura!

Il nostro Studio legale, preso atto delle plurime disparità di trattamento tra i candidati che sosterranno le prove in data da destinarsi, propone agli interessati una formale diffida gratuita alla Regione Campania, alla Giunta Regionale e alla Direzione Generale per l’Istruzione, la Formazione, il Lavoro e le Politiche Giovanili.

Per partecipare alla diffida gratuita compila il form qui sotto.

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione, nonché per fissare un appuntamento telefonico con il nostri legali, invia una mail all’indirizzo info@leonefell.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Concorso in Magistratura, insufficienza del voto numerico: ok anche dal CdS

magistratura
Avevano partecipato al concorso in Magistratura nel 2018 e avevano ottenuto un’idoneità e due giudizi positivi. I giudici del Tar avevano confermato l’illegittima l’apposizione...

Concorso in Magistratura, insufficienza del voto numerico: vittoria!

Avevano partecipato al concorso in Magistratura indetto lo scorso maggio 2017. I candidati avevano ottenuto due idoneità su tre. Ritenendone illegittimo l’esito delle prove...

Concorso Funzionari giudiziari, segnalate domande errate

Com'è noto, il Ministero ha provveduto ad aggiornare la graduatoria del concorso per 2329 Funzionari giudiziari in ragione di paventati errori che sono stati...

Ricorso Mibac, vittoria al Tar: proroga adesione al ricorso al 30...

Ancora nessuna novità in merito alle nuove date previste per le prove scritte del concorso Mibac per 1052 assistenti alla vigilanza. In ottemperanza al...

Banca d’Italia, perché è illegittimo l’anno di laurea e diploma

Banca d'Italia
Il requisito previsto nella preselezione per titoli del concorso per 105 assunzioni nell'Area operativa, indetto dalla Banca di Italia, che assegna un punteggio maggiore...