Home Ricorso MMG 2019 - domande errate

Ricorso MMG 2019 – domande errate

Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni di irregolarità al concorso in Medicina generale -MMG 2019 che si è svolto lo scorso 22 gennaio, oltre a centinaia di segnalazioni da parte di candidati che hanno lamentato la presenza di domande errate o fuorvianti. Il nostro team di esperti ha valutato i quesiti da voi segnalati e ha stilato una lista di quiz – che troverete scorrendo la pagina – che possono essere contestati con ricorso individuale.

Inoltre, in Sicilia e in Calabria sono state individuate irregolarità specifiche per cui è possibile proporre ricorso sia individuale che collettivo.

SICILIA

Dai verbali analizzati è emersa la violazione dell’anonimato che non garantisce l’effettiva attribuzione dell’elaborato al candidato. Un’altra irregolarità riguarda il potenziale formativo, ovvero il calcolo del numero di medici da formare in base al fabbisogno del Sistema sanitario.

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

  • Individuale
  • Collettivo

TERMINE DI ADESIONE

15 aprile 2020

CALABRIA

Dai verbali analizzati, oltre alla violazione dell’anonimato e all’errato calcolo del potenziale formativo, è emersa l’avvenuta decadenza delle commissioni giudicatrici del concorso che deve ultimare la correzione dei test e stilare la graduatoria entro 7 giorni.

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

  • Individuale
  • Collettivo

TERMINE DI ADESIONE

15 aprile 2020

DOMANDE ERRATE

La diagnosi di blocco AV di I grado si pone quando l’intervallo PR è maggiore o uguale a:
a. 160 msec
b. 180 msec
c. 200 msec
d. 220 msec
e. 240 msec 

Il quesito è fuorviante in quanto non è presente la risposta corretta. Il blocco AV di I grado è dato da un intervallo superiore a 200 msec. Pertanto, se il Ministero considera valida la risposta D, altrettanto valida è la risposta E, in quanto entrambi i valori sono maggiori di 200 msec.

Quale tra le seguenti indagini eviteresti in un paziente con un quadro di epatite acuta?
a. Anticorpi anti-HAV IgM
b. HBsAg
c. HEV-RNA
d. Anticorpi anti-transglutaminasi

e. Anticorpi anti-nucleo

Anche in questo caso, la domanda è errata in quanto sono presenti due risposte corrette. Oltre alla risposta D, considerata valida per il Ministero, anche la C è può essere considerata corretta.

In un paziente con decadimento cognitivo, alla comparsa di allucinazioni uditive e visive, quale categoria di farmaci risulta indicata in prima istanza?
a. SSRI
b. SSRI-SRNI
c. Benzodiazepine
d. Antipsicotici di nuova generazione
e. Antipsicotici di vecchia generazione

Il quesito è errato in quanto presenta due risposte corrette. Per il Ministero è corretta la D, ma a nostro avviso anche la risposta E può essere considerata valida.

La sindrome da carcinoide presenta:
a. Aumentata escrezione di acido fenilpiruvico
b. Aumentata escrezione di acido vanil-mandelico 
c. Aumentata escrezione di acido 5-idrossiindolacetico
d. Aumentata escrezione di tutti e tre i metaboliti su indicati
e. Diminuita escrezione di tutti e tre i metaboliti su indicati

Anche questo quesito presenta due risposte corrette sia la C, ritenuta valida dal Ministero, che la B altrettanto valida.

I sulfamidici sono:
a. Antibiotici
b. Chemioterapici
c. Composti di origine animale
d. Composti di origine vegetale
e. Composti estratti dal terreno

Il quesito prevede una doppia risposta valida: corrette sia la A che la B.

Nell’epatite fulminante possono essere presenti le seguenti manifestazioni cliniche tranne una. Quale?
a. Insufficienza renale
b. Diminuita sintesi del fattore V
c. Edema polmonare
d. Ipoglicemia
e. Ittero ingravescente

Il quesito è errato perché nessuna delle opzioni proposte può considerarsi corretta. In corso di epatite fulminante si può instaurare anche l’edema polmonare.

L’effetto collaterale più grave dei tiouracili, utilizzati nell’ipertiroidismo è:
a. Policitemia
b. Agranulocitosi
c. Piastrinopenia
d. Incremento degli enzimi epatici
e. Incremento degli enzimi muscolari

La domanda è errata in quanto l’amministrazione non individua la risposta corretta, indicando erroneamente la b. In realtà l’effetto collaterale più grave, anche se raro, ma che comporta pericolo di vita per il paziente è rappresentato dalla improvvisa e grave insufficienza epatica, talvolta ad andamento fulminante, con conseguente morte o trapianto di fegato. Insufficienza epatica individuabile con l’incremento degli enzimi epatici. Pertanto l’unica risposta corretta possibile è la d.

La sindrome da carcinoide presenta:

a. Aumentata escrezione di acido fenilpiruvico
b. Aumentata escrezione di acido vanil-mandelico
c.
Aumentata escrezione di acido 5-idrossiindolacetico
d. Aumentata escrezione di tutti e tre i metaboliti su indicati
e. Diminuita escrezione di tutti e tre i metaboliti su indicati

La domanda presenta una doppia risposta corretta. Infatti viene richiesto ai candidati quale prodotto finale del metabolismo delle amine viene escreto dalle urine nella sindrome da carcinoide. Pertanto è certamente giusta la risposta indicata dal Ministero, la c, ma è altresì ugualmente corretta la b.

Quale dei seguenti vaccini contiene virus vivi e attenuati?

a. Anti-epatite B
b. Anti-tetano
c. Anti-influenza
d.
Anti-morbillo
e. Anti-rabbia

Anche in questo quesito sono presenti due alternative corrette. La risposta d indicata dal Ministero e la risposta c, poiché uno dei vaccini utilizzati in italia contro l’influenza è realizzato con virus vivi attenuati.

Altre domande sono tuttora al vaglio del nostro team di esperti e qualora dovessero essere confermate saranno aggiunte all’elenco dei quesiti contestabili. Per segnalare ulteriori domande errate o fuorvianti compila il form che trovi in fondo alla pagina.

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

Individuale

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

Possono aderire al ricorso per domande errate tutti coloro che hanno un punteggio limite e grazie al punteggio relativo ai quesiti errati possono accedere al corso di formazione. Possono contestare le domande coloro che non hanno risposto in maniera corretta secondo il Ministero, ma hanno spuntato la risposta considerata altrettanto valida. 

In caso di quesito privo di risposta corretta, possono aderire al ricorso tutti coloro che hanno spuntato una delle alternative presenti e non considerate valide dall’amministrazione.

OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE

Ammissione dei ricorrenti al corso di formazione specialistica in Medicina generale

TERMINE DI ADESIONE

15 aprile 2020

INVIA LA TUA SEGNALAZIONE

Il nostro Studio legale ha attivato uno sportello segnalazioni. Compila il form per raccontarci la tua esperienza, segnalare eventuali ulteriori domande errate o fuorvianti e restare informato sulle nostre azioni!

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@leonefell.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Coronavirus e Scuole di specializzazione: disposta l’immatricolazione dei ricorrenti

In questo periodo particolarmente difficile, il nostro Studio legale ha deciso di fare la propria parte offrendo un servizio gratuito ai cittadini. Per tale...

Scuola di Specializzazione non accreditata: nostra ricorrente trasferita!

Scuola di Specializzazione
La scuola di specializzazione perde l’accreditamento e rifiuta di rilasciare il nulla osta per il trasferimento presso altra scuola accreditata. La dottoressa si rivolge...

Specializzazioni mediche 2018, nostra vittoria al Consiglio di Stato!

Non si erano potuti immatricolare poiché Il Miur aveva chiuso le graduatorie del concorso per l’accesso alle Scuole di Specializzazione medica, senza verificare i...

Scuole di specializzazione e dottorato, sì del Tar alla contemporaneità

Specializzazione e dottorato
È possibile frequentare una Scuola di specializzazione medica e un dottorato di ricerca in contemporanea, anche se non si è iscritti all’ultimo anno della...

Test Specializzazioni mediche 2019, al via il ricorso

ricorso medicina 2018
Lo scorso 2 luglio si sono svolte le prove di ammissione alle SSM, le Scuole di Specializzazioni Mediche. Anche quest’anno sono state riscontrate diverse anomalie...
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.