Home Ricorso Test Veterinaria 2020

Ricorso Test Veterinaria 2020

test veterinaria

RICORSO TEST VETERINARIA

Il test Veterinaria 2020 si è svolto lo scorso 1 settembre in contemporanea nazionale. Dopo il test verrà stilata una graduatoria nazionale con i risultati dei candidati. I posti saranno assegnati dal Miur in base ai punteggi ottenuti e alle preferenze espresse da ogni studente per le varie sedi. Prima della pubblicazione delle graduatoria, come accade per Medicina e Odontoiatria, i punteggi del test saranno pubblicati in forma anonima.

Quest’anno i posti messi a bando sono 890, numero che secondo il nostro staff legale è sottodimensionato e non risponde al reale fabbisogno di medici veterinari. Per tale ragione abbiamo attivato un ricorso per consentire a chi non è entrato di ottenere il proprio posto e diventare veterinario.

RICORSO DOMANDE ERRATE

Anche quest’anno, sono pervenute in studio tantissime segnalazioni di domande errate. Il nostro team di esperti ha già verificato i quiz segnalati e ha confermato la presenza di domande errate o fuorvianti. Altre domande sono tuttora al vaglio degli esperti. Per segnalazioni, invia una mail a info@leonefell.com

Le domande errate sono:

N. 19 – Michele si reca in un negozio di articoli sportivi per acquistare un casco da bike. Nel negozio sono esposti 10 caschi di marca X (3 di misura S, 4 di misura M e 3 di misura L), 15 di marca Y (4 di misura S, 6 di misura M e 5 di misura L), 20 di marca Z (6 di misura S, 10 di misura M e 4 di misura L). I caschi esposti sono equamente suddivisi fra i colori bianco, rosso e nero. Prendendo a caso un casco dallo scaffale quale delle seguenti affermazioni non è corretta?

A) La probabilità di scegliere un casco di colore rosso è pari alla probabilità di scegliere un casco di marca Y;
B) La probabilità di scegliere un casco di misura S o L è pari alla probabilità di scegliere un casco di marca X o Y;
C) La probabilità di scegliere un casco di misura L di marca X è pari alla probabilità di scegliere un casco di misura S di marca Z;
D) La probabilità di scegliere un casco di misura S è pari alla probabilità di scegliere un casco di misura L;
E) La probabilità di scegliere un casco di misura M rosso è pari alla probabilità di scegliere un casco di marca Z bianco.

Il quesito è errato o fuorviante in quanto sia la risposta C sia la D risultano corrette, mentre il Ministero ha erroneamente indicato come corretta la E.

N. 47 La sequenza nucleotidica CUGAUCGUAAUGCGC codifica per gli amminoacidi Leu-Ile-Val-Met-Arg. Una mutazione che provoca la delezione del settimo nucleotide (G) quale dei seguenti eventi comporterebbe?

A) Un cambiamento di tutta la sequenza amminoacidica dopo l’inserimento dell’amminoacido Ile;
B) L’amminoacido Val verrebbe sostituito;
C) Nessun cambiamento grazie alla ridondanza del codice genetico;
D) L’interruzione della catena amminoacidica;
E) L’amminoacido Ile verrebbe sostituit.

Il quesito è errato o fuorviante in quanto prevede due risposte corrette: oltre alla risposta A individuata dal Ministero, anche la risposta D va considerata corretta in quanto è presente un codone di stop UAA che interrompe la catena.

Possono aderire al ricorso per domande errate tutti coloro che alla n. 19 hanno risposto si a C che D, mentre chi alla domanda n. 47 ha risposto flaggando l’opzione D.

RICORSO COVID

Tantissimi ragazzi sono stati costretti, loro malgrado, a saltare il test d’ammissione per Veterinaria, in alcuni casi perché risultati positivi al Covid-19, in altri solo per essere stati sottoposti a una quarantena cautelativa per essere entrati in contatto con persone positive.

Vista la misura restrittiva, non hanno potuto prendere parte a nessun test di accesso per i corsi di laurea a numero programmato. Per loro, il rischio è infatti quello di perdere un intero anno e aspettare il prossimo per tentare i test. Per il nostro staff legale si tratta dunque di una gravissima violazione del diritto allo studio, in quanto resterebbero fuori dall’intero sistema universitario.

Per questo motivo, il nostro Studio legale ha attivato un ricorso per chiedere al Ministero l’organizzazione di una prova suppletiva da remoto. Trattandosi infatti di poche decine di candidati, le commissioni potrebbero validamente guidare e sorvegliare i candidati da remoto, garantendo tutta la sicurezza necessaria.

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione, nonché per fissare un appuntamento telefonico con il nostri legali, invia una mail all’indirizzo info@leonefell.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Temperatura sopra i 37,5 gradi, illegittima l’esclusione da un concorso

temperatura
Si era presentata alla prova scritta del concorso indetto dal Comune di Trieste ma essendole stata rilevata una temperatura superiore ai 37,5 gradi, era...

Concorso per 3.581 allievi carabinieri, inidoneità psicofisica: come tutelarsi

inidoneità
Sono in corso le prove di efficienza fisica e gli accertamenti psicofisici e attidinali del concorso per 3.581 allievi carabinieri in ferma quadriennale. Le prove...

Concorsi, omissione voto di laurea: sì al soccorso istruttorio

soccorso istruttorio
In un concorso pubblico, l’amministrazione ha l’obbligo del soccorso istruttorio per consentire il perfezionamento della documentazione inviata dai candidati. La legge 241 del 1990 ha...

Concorsi, minore anzianità di laurea: il Tar premia i più meritevoli

anzianità di laurea
Aveva partecipato al concorso per il Corso di formazione specifica in Medicina generale, MMG 2019, indetto dalla Regione Sicilia, ottenendo un punteggio di 73...

Concorsi, domanda di partecipazione: ok anche da Pec di terze persone

pec
Laureati in Scienza dell’alimentazione e nutrizione umana presso l’Università di Perugia, hanno partecipato alla procedura selettiva per il conferimento di 13 borse di studio...